• IL DIBATTITO

    Vaccino sì o no? Quei "se..." che fanno la differenza

    Sostenere che le posizioni dei cattolici "no vax" sono libertarie avrebbe senso se la pandemia fosse veramente pericolosa, se la mortalità fosse altissima, se il contagio fosse diffusissimo, se nonostante le cure prestate dai medici di famiglia in base a protocolli ministeriali adeguati i reparti ospedalieri fossero intasati, se le ambulanze facessero a gara nel portare malati gravi in ospedale, se il contagio fosse altissimo anche tra i giovani e i bambini …  ma così non è. Anzi, possiamo anche dire che i principali pericoli in questo momento sono costituiti dai vaccinati e dal fatto che la vaccinazione sembra favorire la mutazione del virus. Considerazioni della Bussola sul dibattito De Marco-Gagliardi innescato dal blog di Magister.

    • FERIE D'AGOSTO

    Il riposo cristiano, come Gesù comanda

    Il riposo che Gesù ordina è quello che Lui dona a tutti gli affaticati. Ed è lo stesso riposo che, sempre Matteo, indica nel versetto successivo come, riposo per l’anima, quello che solo il giogo di Cristo può dare. Appunti evangelici per questi giorni di riposo agostano. 

    • VACCINI

    Il Magistero via twitter scade nel ridicolo

    "Vaccinarsi è un atto d'amore": il tweet di ieri di papa Francesco non solo è banale e inconsistente, ma mette in mostra una tendenza ormai consolidata a intervenire e dare direttive precise su temi tecnici, che sono opinabili e comunque non sono al centro della missione della Chiesa. 

    • FALSA LIBERTA'

    Parentali, la Repubblica francese si fa Dio in terra

    Il principio fondamentale della legge che ha fermato l'educazione parentale in Francia è che i principi della Repubblica vengono prima di tutti gli altri. La Repubblica in questo modo fa di se stessa un assoluto e si sbarazza di tutto quanto le stia sopra in termini di principi e valori della convivenza civile.

    • COVID

    Chi gode per la malattia del cardinale Burke?

    È incredibile leggere quanta soddisfazione abbia generato la malattia del cardinale, quale tripudio il saperlo in terapia intensiva per Covid. Segno di un degrado umano che mette paura. E purtroppo anche testate cattoliche partecipano a questo coro di disumanità, neanche prendendo in considerazione che la vicenda Burke possa essere letta in una prospettiva di fede.

    • CATTOLICI OGGI

    Stato-Chiesa: ripensare i rapporti col "Grande animale"

    Covid e vaccinazione hanno mostrato il volto totalitario dello Stato, la sua volontà impositiva, la propaganda di regime, la sospensione a tempo indeterminato di molte libertà, l’asservimento della Chiesa trasformata in Chiesa di Stato, il controllo e la sorveglianza dei cittadini e la loro schedatura tramite il Green Pass. Cattolici, tornare al non expedit? Di sicuro, iniziare a ripensare i rapporti per non essere complici. 

    • IL CASO

    Mario e Speranza, il ministro che aiuta a morire

    Speranza ha risposto in meno di 24 ore alla lettera aperta del tetraplegico “Mario”, che invoca il suicidio assistito. Una solerzia che il ministro della Salute non ha avuto con i medici proponenti le cure domiciliari anti-Covid. La “libertà” che Speranza difende è solo quella in linea con l’autoritarismo governativo, come mostrano tutte le restrizioni (infondate) verso i non vaccinati.

    • COVID E POTERE

    Il Green Pass può diventare un Grande Fratello

    Se lo Stato spinge tutti i cittadini a dotarsi di Green Pass, può darsi che non lo faccia solo per tutelare la salute pubblica. Può essere usato come un nuovo strumento di controllo di massa, capace di tracciarci e usare i nostri dati, molto più di quelli che già cediamo volontariamente.

    • UNO SCRITTO RIVELATORE

    Cartabia non vede il totalitarismo che denunciava

    Quando l'attuale ministro della Giustizia commentava il Potere dei senza potere di Havel e diceva che «il post-totalitarismo si caratterizza più che per la brutalità del potere, per la sua “ideologia menzognera e ipocrita”, che esercita un’ipnosi sul singolo, inducendolo ad abdicare alla propria ragione, alla propria coscienza e alla propria responsabilità». Ebbene: questo pericolosissimo post-totalitarismo è qui e ora, perché non se ne accorge? 

    • UN PARERE CONTROVERSO

    Vaccini e patria potestà, l’errore del Cnb

    Il Comitato Nazionale per la Bioetica assegna al minore un’autodeterminazione assoluta nel caso vaccini. Se il Cnb avesse ragione, sarebbe lo Stato a legittimare la patria potestà, ma ciò andrebbe contro la legge morale naturale e indebolirebbe la famiglia. Riguardo al paragone con la ragazza incinta che non vuole abortire, il criterio da considerare non è quello dell’autodeterminazione bensì del bene.

    • L'8 SETTEMBRE

    Fedeli di un Dio minore: a Messa col pass, inizia Albano

    Per l'ingresso del nuovo vescovo e il giubileo sacerdotale del cardinale Semeraro la diocesi di Albano impone ai fedeli il Green pass. Contrariamente alle disposizioni Cei che aveva chiarito che per le Messe non sarebbe servito. Dopo la Messa del Papa, ecco in Italia i fedeli di serie A e quelli di Serie B. 

    • Non solo vaccini

    Quale libertà è in gioco

    Aumentando le restrizioni, aumentano le persone semplici che capiscono che la posta in gioco non è la libertà di andare al bar o al ristorante e neppure la libertà vaccinale: è la libertà di esistere come uomini degni di questo nome, di non piegare il ginocchio davanti al Leviatano. Si tratta di decidere chi vogliamo adorare, se Dio o il drago. E l’Apocalisse ci viene in aiuto.

    English Español