• FINANZA E POLITICA

    Gufi delusi: i mercati premiano la vittoria della Meloni

    I partiti più filo-Draghi diffondevano previsioni di Borsa catastrofiche per il giorno dopo l'annuncio di una vittoria della Meloni. Invece Fratelli d'Italia ha vinto e la Borsa di Milano sale. Si trattava, quindi, solo di propaganda, smentita dalla realtà. I mercati premiano la stabilità e non temono la Meloni.

    • APPUNTI

    Giorgia, subito tre parole: famiglia, pace, energia

    Gli elettori sentono il bisogno di avere almeno esempi concreti e chiari. Anche la Bussola si permette di indicarne tre alla Meloni: dica che il Ddl Zan con questa maggioranza non verrà mai approvato; dica che l'Italia desidera la pace e il dialogo delle parti in causa in Ucraina e dica che i costi dell'energia saranno ridotti. Tre parole: famiglia, pace, energia. Da dire subito. Per il cambiamento.

    • DERIVA IDEOLOGICA

    Se gli oratori milanesi educano al gender

    Il sussidio diffuso dalla Fondazione per gli Oratori Milanesi (FOM) per il nuovo anno pastorale ignora Cristo, i sacramenti, la vita eterna, e parla invece di identità di genere e orientamento sessuale. È l'appiattimento totale su categorie psicologiche e sociologiche dettate dal mondo.

    • LA GUERRA

    Russia-Ucraina, il peggio è dietro l'angolo

    La pace si allontana sempre più trovare una soluzione è diventato difficilissimo, anche se bisogna tentare sempre. Un'intervista all'arcivescovo cattolico di Mosca, monsignor Paolo Pezzi, dovrebbe aprire gli occhi sulla estrema gravità della situazione.

    English
    • IL 29 OTTOBRE

    Giornata della Bussola, 10 anni dalla parte della Verità

    «Quello che abbiamo di più caro è Cristo» è il tema della Giornata della Bussola che si svolgerà il 29 ottobre prossimo, ancora presso la Comunità Shalom di Palazzolo sull'Oglio. Con noi ci sarà il cardinale Robert Sarah, e ancora padre Dariusz Oko dalla Polonia e Hollie Dance (la madre di Archie Battersbee) dall'Inghilterra.

    - PER ISCRIVERSI CLICCA QUI 

    • 110 LGBT IN VATICANO

    Lgbt accolti dal Papa, tra soliti noti e tifosi del Ddl Zan

    Un altro segnale chiaro del grande pressing per portare al Sinodo il tema delle coppie omosessuali è l’obiettivo raggiunto di far incontrare con papa Francesco una delegazione di La Tenda di Gionata: 110 cristiani LGBT, i loro genitori e gli operatori pastorali che li accompagnano con "l’immancabile" don Gian Luca Carrega. Tra loro anche Francesca Malagnino, un'attivista lesbica che ha consegnato a Francesco una lettera di "cristiani" Lgbt. Ed è tra le firmatarie di un appello ai senatori per l'approvazione del Ddl Zan. 

    • DISSESTO IDROGEOLOGICO

    Una mappa del territorio per prevenire alluvioni e frane

    Le calamità naturali si ripetono purtroppo periodicamente e la conoscenza delle aree più colpite è parte integrante della prevenzione. Dare più importanza al Corpo Forestale dello Stato e ai vari istituti di ricerca geologica restituirebbe un prezioso strumento di monitoraggio, prima che sia troppo tardi.

    • LA QUESTIONE

    Cooperazione internazionale, Ong scollate dalla realtà

    Un gruppo di Ong italiane impegnate nei Paesi poveri richiama i partiti ad “aumentare le risorse” per la cooperazione internazionale fino allo 0,7% del Pil, lamentando l’assenza del tema dai programmi elettorali. Ma le Ong non vedono che oggi milioni di persone e famiglie italiane sono in povertà assoluta, nonché il cattivo uso che si fa degli aiuti stessi al terzo mondo.

    • Kazakistan

    Papa Francesco al “supermercato delle religioni”

    La partecipazione del Santo Padre al Congresso dei leader religiosi alimenta l’idea diffusa che in fondo una religione valga l’altra: un indifferentismo estraneo alla Chiesa e alla ragione, poiché se tutte sono vere, non lo è nessuna. Mons. Athanasius Schneider lo dice a chiare lettere, e ricorda che i vescovi devono parlare con franchezza, anche al successore di Pietro.

    English Español
    • DIPLOMAZIA

    Cina e cardinale Zen, le "strane" parole del Papa

    Le parole di papa Francesco sul volo di ritorno dal Kazakistan suonano come un abbandono del cardinale Zen al suo destino per salvare il dialogo con la Cina. Ma rappresentano anche una impostazione del rapporto con la Cina molto politica e poco religiosa.

    English Español
    • IL CASO PAUSINI

    Di comunisti e di violenti: la triste parabola di Bella Ciao

    La vicenda che ha visto vittima la Pausini ("massacrata" per essersi rifiutata di cantarla) è l’ennesima conferma che “Bella Ciao” non è un canto eroico che unisce tutti gli italiani. In realtà è un canto strumentalizzato, soprattutto dalla Sinistra e ora è diventato perfino un canto simbolo contro l'establishment nelle violenze in Latinoamerica.

    • IL CASO

    Fondi russi, il dossier USA un'ingerenza sul voto

    Secondo un rapporto dell’intelligence americana, dal 2014 Mosca avrebbe dato 300 milioni di dollari ai partiti di 24 Paesi. L’Italia, precisa il Copasir, «al momento non risulta tra i Paesi coinvolti». Ma il solo annuncio del dossier è bastato per far riesplodere il caso sui presunti legami tra la Lega, che minaccia querele, e i russi. Un’operazione che, a dieci giorni dalle elezioni, puzza.