• COVID E MEDIA

    La ruota gira: il PAT è assolto e Arcuri è indagato

    Nel 2020, lo scandalo era costituito dalle Rsa lombarde, accusate di strage, soprattutto il Pio Albergo Trivulzio (PAT). Mentre il commissario straordinario Arcuri era "salvatore della patria". Oggi le parti si sono invertite. L'indagine sul PAT è archiviata. Arcuri è invece indagato per peculato e abuso d'ufficio sull'acquisto delle mascherine cinesi. 

    • FRANCIA

    Colpire Notre-Dame, colpire il simbolo: attentato sventato

    Uno squilibrato fermato mentre progettava di schiantarsi col suo aereo contro la cattedrale di Parigi, già devastata dal terribile incendio di due anni fa. Notre-Dame è un simbolo: per la fede e per la storia, ma anche per quanti nutrono un odio anticristiano e per il radicalismo islamico.

     

    • SOLIDARIETà DAL VAN THUAN

    I fatti di Trieste e il sistema Green pass

    «I fatti di Trieste sono il fenomeno di una volontà politica di ampio respiro che va respinta. Il nostro sostegno ai dimostranti triestini è motivato non solo dal trattamento che hanno subito, ma soprattutto dal fatto che la loro denuncia delle derive autoritarie su temi essenziali della vita civile ha fondamento reale». La nota dell'Osservatorio Van Thuan di sostegno ai portuali di Trieste. 

    • ALTA TENSIONE

    L’Ue ricatta, ma la Polonia smaschera i giacobini europei

    Con una lettera alle massime istituzioni comunitarie, Morawiecki spiega che il suo Paese non intende lasciare l’Ue ma nemmeno farsi schiacciare da un centralismo che calpesta le competenze nazionali, ignorando i trattati. Il premier polacco denuncia l’Europa dei «doppi standard», ricordando che le decisioni prese dalla Corte costituzionale in Polonia sono le stesse di molti tribunali supremi di Francia, Germania, Italia. Ma Bruxelles e Strasburgo confermano i loro pregiudizi: la von der Leyen dichiara che comunque la «Commissione agirà contro la Polonia». Macron e Merkel invitano al dialogo. Quale linea prevarrà al Consiglio Europeo?
    - LA LETTERA DI MORAWIECKI (TESTO INTEGRALE)

    • IL TESTO INTEGRALE

    La lettera di Morawiecki alle istituzioni dell’Ue

    Il premier della Polonia ha scritto ai capi di governo e ai presidenti del Consiglio, della Commissione e del Parlamento europei. Qui il testo integrale.

    • IL REPORTAGE

    Trieste, il giorno della vergogna: la polizia si scatena contro persone inermi

    Il 18 ottobre 2021 resterà una data storica, non solo per Trieste, ma per tutta l'Italia. Ad una manifestazione pacifica e legittima contro il green pass, vi è stata una risposta indegna per un qualsiasi stato civile e democratico. Sirene spiegate, idranti caricati anche su anziani e bambini, persino un colpo alla nuca di una donna incinta... perché nessuno dice nulla di fronte a tanto? Nemmeno la Chiesa? E perché tanta brutalità quando il Ministero non ha saputo fermare un rave abusivo né l'assalto alla CGIL di Forza Nuova?

    - C'È UN'EMERGENZA GIORNALISMO di Stefano Magni

    • COVID E PROPAGANDA

    Non c'è emergenza fascismo. C'è un'emergenza giornalismo

    Stime al rialzo per le piazze amiche e al ribasso per quelle ostili, fascismo pompato e anarchismo ignorato. Se poi parla qualche portuale di Trieste e dice parole di buonsenso, allora "fatelo tacere". E se poi pregano il Rosario, allora apriti cielo! Lo spettacolo del giornalismo italiano è questo. 

    • EFFETTI COLLATERALI

    Anche il Green Pass fa le sue vittime

    Un anziano malato oncologico fatto scendere dal treno perché il Green pass è scaduto da mezz'ora; una signora anziana gravemente malata lasciata fuori da un centro commerciale perché senza il lasciapassare. Sono solo due dei tanti casi di applicazione disumana e irrazionale della normativa, simbolo delle nuove schiavitù. 

    • NORVEGIA

    Le renne battono i parchi eolici. E le follie verdi Ue?

    La Corte suprema norvegese ha stabilito che due parchi eolici danneggiano l’allevamento tradizionale delle renne dei Sami e 151 turbine sono illegali. La decisione si fonda sulla norma di un trattato Onu che protegge le minoranze. E apre a conseguenze in altri Paesi. Ma intanto l’Ue prosegue, gravando sui cittadini, con la sua costosa ideologia green.

    • INTERVISTA A DALLARI

    «Ho curato, non ho ucciso: così colpiscono le terapie»

    «Ho insistito io per il ricovero dal giorno prima, ma l'Usca non è mai arrivata e in ospedale lo tranquillizzavo. Come potrei aver provocato la sua morte dopo un mese?». E' indagato dalla procura di Ferrara per la morte di Mauro Gallerani, i media gli danno la caccia in garage, gli hanno sequestrato telefonino e pc. Ma in questa intervista alla Bussola, il dottor Alberto Dallari esce allo scoperto per fare luce su tutto. Preoccupato? «No, ma la Polizia mi ha chiesto se sono no vax (cosa che non sono) e se frequento associazioni cattoliche: ma che cosa c'entra?». «Ho lavorato 40 anni nell'emergenza, so gestire decisioni repentine e restare lucido. Con Ippocrate ho curato 400 pazienti: solo un decesso e tre ricoveri. Vogliono criminalizzare le terapie domiciliari usando questa storia».

    • IL PUNTO SUL COVID

    Cure e medici: si doveva dare libertà, non criminalizzare

    Piuttosto che interferire con le attività cliniche, il sistema sanitario avrebbe dovuto lasciare piena libertà ai medici di consigliare sani stili di vita e prescrivere in scienza e coscienza i farmaci. Invece sono stati ostacolati e ora vengono anche indagati come nel caso del medico accusato di omicidio colposo per aver curato. Eppure, intere schiere di malati sono state abbandonate senza assistenza e si sono rivolte a liste di medici resisi disponibili per via telematica, cosa del tutto lecita in caso di emergenza. Gli errori accertati della vigile attesa con paracetamolo. E il progresso sulla cura del paziente covid.  

    • OBBLIGO DI STATO

    Green Pass, è il giorno del caos da Trieste in giù

    Da oggi nei luoghi di lavoro si entra soltanto con Green Pass, una misura fortemente contestata da tanti cittadini e associazioni. Occhi puntati su Trieste, dove i lavoratori portuali con il loro sciopero mettono in difficoltà il governo e manifestano un raro spirito di solidarietà con tutte le categorie dei lavoratori.
    - INTERVISTA/ ANCHE I DOCENTI UNIVERSITARI FANNO SCIOPERO, di Stefano Magni