Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Romano di Condat a cura di Ermes Dovico

Esteri


Accordo militare Italia-Ucraina, Parlamento aggirato
il conflitto

Accordo militare Italia-Ucraina, Parlamento aggirato

L’accordo di cooperazione tra Ucraina e Italia impegna il nostro Paese a continuare l'assistenza militare all’Ucraina, ma non sarà giuridicamente vincolante. Così si evita un dibattito parlamentare che invece sarebbe necessario.


Israele, violenze contro i manifestanti. Cisgiordania in fermento
IL QUADRO

Israele, violenze contro i manifestanti. Cisgiordania in fermento

Ventuno arresti e numerosi feriti nelle manifestazioni di sabato scorso per chiedere al governo Netanyahu maggior impegno per la liberazione degli ostaggi. E in Cisgiordania si dimette il primo ministro Shtayyeh.


Turchia, stretta di Erdogan contro i Fratelli musulmani
SVOLTA

Turchia, stretta di Erdogan contro i Fratelli musulmani

Cittadinanza ritirata a un leader del gruppo islamista e accuse di corruzione per la "vendita" a militanti della cittadinanza turca. Esodo di Fratelli musulmani dalla Turchia, mentre Erdogan sceglie l'alleanza con Arabia Saudita ed Egitto.


Ucraina, due anni dopo: illusioni e inganni di un Occidente senza uscita
l'anniversario del confltto

Ucraina, due anni dopo: illusioni e inganni di un Occidente senza uscita

Le illusioni della Russia e dell'Occidente, che, ingannata l'Ucraina, dopo due anni le sta facendo pagare il prezzo più alto. 
- Illusioni e inganni di una guerra di propaganda di Gianandrea Gaiani
Quale vantaggio hanno i Paesi liberaldemocratici europei nel continuare a oltranza un conflitto senza sbocchi?
- La guerra eterna da evitare nel nostro interesse di Eugenio Capozzi


Due illusioni e un inganno di una guerra di propaganda
ucraina, due anni dopo

Due illusioni e un inganno di una guerra di propaganda

La guerra in Ucraina si è sviluppata su due grandi illusioni e un inganno: quella dei russi, convinti di portare alla resa Kiev in pochi mesi e quella delle cancellerie europee convinte di portare l'Ucraina alla vittoria. In mezzo c'è l'inganno di cui è vittima il popolo ucraino.


La guerra eterna che l'Occidente dovrebbe evitare nel proprio interesse
Ucraina, due anni dopo

La guerra eterna che l'Occidente dovrebbe evitare nel proprio interesse

Rispetto alla Russia e alla sua guerra contro l'Ucraina, la vera questione posta nel dibattito pubblico dovrebbe essere: quale vantaggio hanno i paesi liberaldemocratici europei nella continuazione a oltranza di un conflitto senza sbocchi?


Fermare la deriva europea, Ue sempre più super-Stato
L'INTERVISTA/ BEATA KEMPA

Fermare la deriva europea, Ue sempre più super-Stato

Debito comune, per le emergenze. Poi una politica fiscale comune, infine un bilancio comune? Ue sempre più super-Stato. Parla Beata Kempa, deputata polacca.


Scandalo immigrazione, “finti cristiani” per restare nel Regno Unito
IL CASO

Scandalo immigrazione, “finti cristiani” per restare nel Regno Unito

Violenze, omicidi, terrorismo: tragici fatti di cronaca hanno sollevato il velo in Inghilterra sul fenomeno delle “conversioni fasulle” dall’islam per ottenere l’asilo politico. Chiesa anglicana sotto accusa.
- Ancora gli immigrati praticano le mutilazioni genitali femminili di Anna Bono


Pakistan nel caos, dopo l'impossibile vittoria di Imran Khan
ISLAM

Pakistan nel caos, dopo l'impossibile vittoria di Imran Khan

In Pakistan ha vinto chi doveva perdere: il partito di Imran Khan, in galera, pur non presentando il simbolo, ha la maggioranza. Ma non può governare.


I russi vincono e offrono negoziati alle loro condizioni
guerra in Ucraina

I russi vincono e offrono negoziati alle loro condizioni

Dopo la vittoria su Avdiivka il Cremlino si dice pronto a negoziare e  attribuisce all'Occidente il prolungarsi del conflitto. Duro colpo per Kiev, mentre la Russia si gioca il successo in vista delle elezioni presidenziali.


Iran, penetrazione politica e religiosa nel Maghreb
NORDAFRICA

Iran, penetrazione politica e religiosa nel Maghreb

Algeria, Marocco e Tunisia registrano un'influenza crescente del regime sciita iraniano. Uno degli obiettivi è sostenere il radicamento di Hezbollah del Maghreb, già sospettato di sostenere la guerra del Fronte Polisario contro il Marocco.


La morte di Navalny, in carcere in Siberia. Una storia sovietica
IL DISSIDENTE RUSSO

La morte di Navalny, in carcere in Siberia. Una storia sovietica

Alexei Navalny era considerato il principale oppositore politico di Vladimir Putin negli ultimi dieci anni. Dopo una lunga persecuzione e almeno un tentativo di avvelenamento, è morto in carcere.