• ESCLUSIVO

    «Ecco come ho deviato la pallottola contro Giovanni Paolo II»

    La relazione di un magistrato, che per la prima volta ha indagato sull’ipotesi, afferma che è plausibile l’intervento soprannaturale di suor Rita Montella. La monaca agostiniana affermò di avere deviato, in bilocazione e insieme alla Madonna, il braccio di Ali Agca mentre sparava per uccidere Giovanni Paolo II il 13 maggio di 40 anni fa. La Bussola ha letto in anteprima l’eccezionale documento.

    - L'AVE MARIA DEI DOLORI, di Aurelio Porfiri

    English Español
    • LA PREGHIERA

    L’Ave Maria dei dolori, per soffrire in unione a Gesù

    Esiste una versione dell’Ave Maria che riflette i dolori della Madre celeste e la Passione del Signore Gesù. È attribuita a san Bonaventura ed è frutto della grande devozione alla Madonna Addolorata. Che ci insegna a offrire le nostre sofferenze, per ottenere la salvezza eterna e camminare sui sentieri della santità. Come ha fatto Giovanni Paolo II.

    • MACERATA

    Provocatore cacciato: «Non si sta a messa in ginocchio»

    Fedele cacciato da Messa a Macerata: si era inginocchiato alla consacrazione. In realtà, come ha ricostruito La Nuova Bussola sentendo il parroco e il vicario, è stato un provocatore che ha richiamato l'attenzione su di sé. Ma la reazione spropositata del servizio d'ordine mostra il nervo scoperto di un abuso che prosegue con la scusa della pandemia.

    • MEMORIA

    La devozione mariana di san Leopoldo Mandić

    Il progetto di convertire i paesi balcani per mezzo della devozione mariana che lo guidò in tutto il suo apostolato di confessore instancabile di anime; il suo amore per la Vergine Maria; il miracolo della carrozza per mano della Madonna di ritorno da Lourdes e le parole che lo unirono alla Madre Celeste alla fine della vita.

    • CONGREGAZIONE DOTTRINA DELLA FEDE

    Comunione ai politici pro-aborto, a Roma c'è Pilato

    Comunione a Biden (e agli altri politici cattolici pro-aborto) sì o no? Il dilemma che divide la Chiesa americana ha ottenuto ieri una risposta dalla Congregazione per la Dottrina della Fede che, clamorosamente, non entra nel merito. Si limita a indicazioni procedurali, sostanzialmente chiede che qualunque sia la decisione ci sia unanimità tra i vescovi. Vale a dire che ogni vescovo continuerà a comportarsi come vuole. Disattesa anche l'indicazione che l'allora cardinale Ratzinger diede nel 2004 in una lettera ai vescovi americani.

    • BENEDIZIONI ALLE COPPIE GAY

    Germania, scisma in corso. I vescovi battano un colpo

    Parroci e sacerdoti tedeschi hanno deciso di disobbedire al papa e di benedire le coppie dello stesso sesso. La rottura, annunciata da tempo, si è consumata platealmente in un centinaio di chiese aderenti all'iniziativa #liebegewinnt (l'amore vince). Ambigua la posizione dell'episcopato tedesco. Che ora è chiamato a reagire a un atto di disobbedienza

    • VENERABILE

    Enrique Shaw, un imprenditore al servizio di Cristo

    «L’imprenditore cattolico deve essere capace di distaccarsi dalla paura di perdere i beni nei quali confida per avere sicurezza economica e confidando in Dio, e con prudente ottimismo, assumersi qualche rischio, soprattutto se si tratta di sviluppare ricchezze naturali o di creare nuove e autentiche fonti di lavoro che possano contribuire al bene comune». Ritratto di Enrique Shaw, dichiarato venerabile da Papa Francesco. Un esempio di Dottrina sociale incarnata. 

    • IL DDL ZAN IN INGHILTERRA

    Difende la sessualità biblica, pastore accusato di terrorismo

    È stato licenziato e segnalato al governo inglese come potenziale terrorista per aver spiegato in una scuola cristiana che nessuno è obbligato a pensarla come l’ideologia gender vorrebbe. Ecco cosa può accadere ad un pastore o sacerdote quando leggi come l’Equality Act o il Ddl Zan entrano in vigore: “Anche la chiesa sarà considerata un'organizzazione terrorista?”.

    • VANZAGO

    Una vendita sospetta fa luce sul prete "no mask" rimosso

    I giornali hanno parlato di lui come del parroco no mask rimosso. Ma può essere stata una comoda scusa accettata dal pandemicamente corretto per nascondere altro. Un giornale locale spiega che il motivo dell'allontanamento improvviso di don Diego Minoni da Vanzago (MI) risiederebbe nella vendita di una piscina da parte della parrocchia. E l'avvocato Maggioni rivela alla Bussola: «Don Diego si era opposto alla svendita, sfavorevole economicamente alla parrocchia». Ma anche lui subisce la rimozione: «La curia di Milano mi ha appena tolto l'incarico di difensore della parrocchia». La scusa del prete no mask però ha retto per un mese nonostante fosse un pretesto per allontanare un prete scomodo. Ormai, per un prete, essere contro mascherine e distanziamento, è un'infamia che vale l'allontanamento senza appello.

    • EROE DELLA CHIESA

    Dubbi sul decesso del vescovo che sfidava il potere

    Cyprian Kizito Lwanga, arcivescovo di Kampala, è stato ritrovato senza vita nella sua stanza da letto. Sono molti coloro che dubitano della morte per infarto. Lwanga, infatti, difendeva le vittime dei soprusi dello Stato da cui veniva quindi costantemente minacciato. Eppure, era così amato dal popolo che lo stesso presidente ugandese, suo grande nemico, ha dovuto rendergli omaggio.

    • IL LIBRO

    Rosario Livatino, un giudice come Dio comanda

    Domani, domenica 9 maggio, è in programma la cerimonia di beatificazione del giudice Rosario Livatino, ucciso in odium fidei il 21 settembre 1990 da quattro uomini della Stidda. Una figura straordinaria, che alla professionalità unì una grande fede, come spiega il libro “Un giudice come Dio comanda” (Il Timone), a firma di Alfredo Mantovano, Domenico Airoma e Mauro Ronco.

    • COVID E CHIESA

    Divieto di Messa. Dov’è finita la “cattolica” Irlanda?

    Il 10 maggio torneranno le Messe in Irlanda, ma dopo ben sette mesi di totale chiusura delle chiese, con sanzioni per i preti “ribelli”. Un caso unico in Europa, con un governo sprezzante e vescovi remissivi. Ecco come è potuto accadere.

    English Español