• AMMINISTRATIVE

    Uniche certezze: la sinistra vince, il M5S sparisce

    Elezioni amministrative: la sinistra vince dappertutto e si aggiudica già al primo turno Milano, Bologna e Napoli. Va al ballottaggio (ma con grandi probabilità di vittoria) anche a Roma, Torino e Trieste. Unica vittoria del centrodestra è la Regione Calabria. Salvini promette di scegliere meglio i candidati. Cinque Stelle verso l'estinzione.

    • IMMIGRAZIONE NEL MEDITERRANEO

    L'Italia è diventata il paradiso dei trafficanti di esseri umani

    L'Italia è ormai un caso unico in Europa. Mentre tutti gli altri Paesi chiudono le frontiere all'immigrazione illegale, sia quella dalla Bielorussia, sia quella dal Mediterraneo, il governo italiano, con la Lamorgese al Ministero dell'Interno, tiene le porte spalancate. Le rotte del Mediterraneo sono sempre meno battute dai trafficanti. Tranne quelle del Mediterraneo centrale, che riguardano noi. E anche nelle rotte del Mediterraneo centrale, gli sbarchi non avvengono a Malta, ma in Italia. In aumento anche gli immigrati illegali che arrivano direttamente dalla Turchia via mare. I dati parlano chiaro: siamo il paradiso dei trafficanti di esseri umani.

    • AMMINISTRATIVE

    Primo voto ai tempi del Covid, un test per le alleanze

    Domani si vota per il rinnovo dei Comuni e la sinistra appare in vantaggio in tutti i maggiori centri urbani. Ma non è uscita dalla sua crisi di leadership e di popolarità. La coalizione giallo-rossa è di fatto finita ed è ormai evidente la rivalità fra Letta e Conte. Stesso discorso per il centrodestra con la rivalità fra Salvini e Meloni. 

    • POLITICA E GIUSTIZIA

    Fango sulla Lega, ma le altre "grane" non fanno notizia

    La vicenda che coinvolge Luca Morisi potrebbe avere conseguenze pesanti sull’esito del voto, con un drastico calo di consensi per il Carroccio. Ma il linciaggio mediatico che sta subendo Morisi appare sproporzionato e fa passare in secondo piano altre "grane" giudiziarie riguardanti altri personaggi politici, legati invece a doppio filo a persone sotto processo o in odore di conflitto di interessi. I casi Renzi e Conte. 

    • LO SCANDALO

    Giustizia ad orologeria per Morisi, la "Bestia" della Lega

    Proprio nella settimana decisiva della campagna elettorale, la procura di Verona apre un fascicolo su Luca Morisi. È accusato di spaccio di droga. L'uomo a capo della comunicazione della Lega e artefice della strategia comunicativa di Salvini ha ammesso la colpa, chiesto scusa e dato le dimissioni. La Lega, già in difficoltà, incassa il colpo.

    • COVID E MEDIA

    Museruola ai virologi? Sempre pericoloso censurare

    Arrivano le restrizioni anche per i virologi. Un ordine del giorno della Camera propone limiti alla libertà di espressione dei virologi, responsabili dell'infodemia che dura da un anno e mezzo. Le proteste dei virologi, che parlano di fascismo dopo che hanno dominato la scena, sono surreali. Ma la censura è sempre pericolosa.

    • SEMESTRE BIANCO

    Prodi, con un libro, ritenta la scalata al Quirinale

    Romano Prodi non ha mai digerito la sua mancata elezione a Presidente della Repubblica nel 2013. Per il prossimo voto, nel 2022, si dice ufficialmente disinteressato. Ma intanto pubblica un libro autobiografico, Strana vita, la mia ricco di messaggi e di stoccate ai rivali di sinistra. E questo potrebbe essere il suo biglietto per ritentare la scalata. 

    • AMMINISTRATIVE

    Il centrodestra vuole perdere tutte le città

    Paradosso: il centrodestra è dato in vantaggio in tutti i sondaggi nazionali, ma nelle prossime elezioni amministrative perderà, ormai quasi certamente, Milano, Roma, Bologna, Napoli e forse Torino. Perché? Intanto perché la sinistra (e i 5Stelle) già governa tutte le grandi città. Poi perché il centrodestra si è diviso sempre di più.

    • GREEN PASS ALLA PROVA

    Caos scuola, Governo contraddittorio

    Ritardi e inefficienze nel controllo dei green pass, prof assenti, questione trasporti mai risolta: la contraddittorietà delle misure adottate dal Governo rischia di produrre effetti nefasti sulle scuole e in particolare sulle nuove generazioni, in bilico tra ritorno alla normalità e altre sospensioni del diritto allo studio. 

    • COVID E PROPAGANDA

    La pandemia della mala informazione scientifica

    Notizie di bassa qualità scientifica sono purtroppo all'ordine del giorno da quando è iniziata la pandemia di Covid. I giornalisti preferiscono insultare i non vaccinati, anche sui social, con buona pace della deontologia. La comunicazione istituzionale latita (Brusaferro dove è?) e i virologi si contraddicono sulla durata dei vaccini.

    • MOSSE POLITICHE

    Schermaglie sul green pass, ma la Lega guarda al Colle

    Il Carroccio ha prima ritirato tutti i suoi emendamenti sul green pass e poi votato, invano, con Fratelli d’Italia. Salvini tenta di recuperare terreno sulla Meloni e di far pesare i suoi voti per Draghi al Quirinale. Con l’idea di andare a elezioni anticipate, che non dispiacerebbero nemmeno a Letta e Conte.

    • OSSERVATORI "INDIPENDENTI"

    La finta democrazia dei partiti e dei loro leader

    Pullulano fondazioni, task force, osservatori, scuole di formazione politica riconducibili sempre e comunque ai leader di partito e ai capicorrente, quindi con il vizio originario e inestirpabile di essere figli di uno spudorato verticismo. Come quello di Letta che alla festa dell'Unità annuncia la nascita di un "Osservatorio" per la rinascita del Pd.