Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Gregorio Barbarigo a cura di Ermes Dovico

Esteri


Rwanda a 30 anni dal genocidio dei Tutsi
CONTINENTE NERO

Rwanda a 30 anni dal genocidio dei Tutsi

Esteri 06_04_2024 Anna Bono

Nel 1993 gli abitanti del Rwanda erano 7,9 milioni. Nel 1995 si erano ridotti a 5,6 milioni, i sopravvissuti al più cruento sterminio in Africa nel XX secolo, il genocidio dei Tutsi, di cui ricorre il 30mo anniversario


Non esistono Talebani moderati. Torna la lapidazione
AFGHANISTAN

Non esistono Talebani moderati. Torna la lapidazione

Dopo la soppressione delle opposizioni, il divieto per le donne di uscire e lavorare, dopo il ritorno della legge del taglione, ora torna anche la lapidazione dell'adultera. In Afghanistan non esistono i Talebani "moderati"


La tragedia dei cooperanti uccisi a Gaza, scandalo mondiale per Israele
MEDIO ORIENTE

La tragedia dei cooperanti uccisi a Gaza, scandalo mondiale per Israele

Sette volontari dell'Ong  World Central Kitchen sono stati uccisi in un raid aereo israeliano, dopo che avevano portato aiuti alimentari a Gaza. La reazione internazionale non si è fatta attendere. Condanna unanime da parte di tutti i governi occidentali. Mentre a Gerusalemme l'esecutivo Netanyahu è in crisi.


Missili e cibo: la rinnovata alleanza fra Russia e Nord Corea
BLOCCO ORIENTALE

Missili e cibo: la rinnovata alleanza fra Russia e Nord Corea

Testato un nuovo missile "ipersonico" dalla Corea del Nord, Kim Jong-un annuncia anche un nuovo programma spaziale. È appoggiato dalla Russia, che ripaga (anche con il cibo) la fornitura di munizioni.


Turchia, perché il partito islamico di Erdogan ha perso
DOPO IL VOTO

Turchia, perché il partito islamico di Erdogan ha perso

Sono elezioni solo amministrative, ma i risultati sono importanti: l'Akp, il partito islamico turco di Erdogan è stato battuto dal laico Chp. Le ragioni vanno dall'economia alla retorica. 


Pfizergate, l'indagine europea inguaia la von der Leyen
il caso

Pfizergate, l'indagine europea inguaia la von der Leyen

La notizia che la Procura europea sta indagando sul caso Pfizergate ripropone il ruolo della presidente uscente della Commissione, Ursula von der Leyen, incautamente candidata dal PPE alla guida della prossima Commissione europea, sul contratto di oltre 20 miliardi di euro sottoscritto e ampiamente pagato a Pfizer.


Polonia, il governo spegne la democrazia. Paga la UE
EST EUROPA

Polonia, il governo spegne la democrazia. Paga la UE

Continuano i soprusi del governo Tusk: intimidazione dei parlamentari dell'opposizione, tentativo di limitare i poteri al presidente della Repubblica Duda, assalto alla Banca Centrale. L'obiettivo: Varsavia guidata dalle oligarchie di Bruxelles.


Pasqua di guerra in Terra Santa. Pizzaballa: "Tempo di ricominciare"
MEDIO ORIENTE

Pasqua di guerra in Terra Santa. Pizzaballa: "Tempo di ricominciare"

Continua la guerra a Gaza, dove si muore anche di fame. Proteste in Israele contro Netanyahu. Guerra in Siria e Libano. Per il patriarca Pizzaballa: «È tempo di ricominciare daccapo. Ci sarà bisogno di una risurrezione».


Putin-NATO, così leader UE e media tengono alta la tensione
GUERRA

Putin-NATO, così leader UE e media tengono alta la tensione

Le ultime dichiarazioni di Putin su F-16 e rischi di guerra con l'Europa sono state clamorosamente rovesciate dai principali giornali: c'è un chiaro interesse ad abituare l'opinione pubblica al concetto di guerra imminente.


Elezioni in India sempre meno democratiche. Modi diventa autocrate
ASIA

Elezioni in India sempre meno democratiche. Modi diventa autocrate

Il primo ministro Modi vuole "vincere facile" le elezioni ormai alle porte. Stretta finanziaria sul partito dei Gandhi all'opposizione, nuovo giro di vite contro le minoranze religiose. 


Meloni in Libano, oltre la cronaca rosa c'è una guerra che incombe
PAESE DEI CEDRI

Meloni in Libano, oltre la cronaca rosa c'è una guerra che incombe

Un idillio. Così appare, a distanza, la visita del premier Giorgia Meloni in Libano. Ma la realtà è dura. Hezbollah continua ad attaccare. Israele risponde, anche in Siria


Hacker cinesi sanzionati in Usa e Regno Unito, ignorati in Italia
SPIE TRA DI NOI

Hacker cinesi sanzionati in Usa e Regno Unito, ignorati in Italia

Nel corso della settimana è sfuggita ai più una notizia di esteri che pure ci riguarda da vicino. Gli Usa e la Gran Bretagna impongono sanzioni ad hacker cinesi. Stesso spionaggio anche in Italia, ma nessuna reazione.