Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Romualdo a cura di Ermes Dovico

Esteri


L'Europa fornisce difese aeree all'Ucraina, ma non ne ha per sé
GUERRA IN EUROPA

L'Europa fornisce difese aeree all'Ucraina, ma non ne ha per sé

La Nato ribadisce l'importanza di fornire all'Ucraina nuove batterie di missili anti-aerei e anti-missile. Ma le scorte sono talmente scarse che la Francia chiede alla Grecia le armi per proteggere le Olimpiadi.


Per Milei, le Falklands (Malvinas) possono attendere
ARGENTINA

Per Milei, le Falklands (Malvinas) possono attendere

Il presidente argentino Javier Milei cambia l'approccio sulle isole Falklands (Malvinas). Dopo 42 anni dal conflitto col Regno Unito, preferisce una strategia pacifica e di lungo periodo.


Università americane, le occupazioni dei radical chic
USA

Università americane, le occupazioni dei radical chic

Alla Columbia University, a New York, il 30 aprile, un custode figlio di immigrati ha placcato un contestatore anti-Israele rampollo di famiglia milionaria. Il custode rischia il posto. Un episodio rivelatore.


Elezioni, i musulmani inglesi dettano le loro condizioni
REGNO UNITO

Elezioni, i musulmani inglesi dettano le loro condizioni

I laburisti hanno vinto le elezioni amministrative in Inghilterra, stracciando i conservatori. Ma i veri vincitori sono i musulmani inglesi, che hanno eletto molti loro candidati e ora pongono le loro condizioni ai laburisti per le elezioni politiche..
- VIDEO: Il voto sotto ricatto islamico, di Riccardo Cascioli


Ucraina, i russi avanzano. E Macron soffia sul fuoco
Il punto sulla guerra

Ucraina, i russi avanzano. E Macron soffia sul fuoco

Mentre i soldati russi continuano ad avanzare in Ucraina, Macron rilancia l’idea di inviare truppe a sostegno di Kiev. Ma gli alleati della Nato sembrano non appoggiare l’idea. E anche nell’alta finanza emerge sfiducia verso una vittoria ucraina.


Cessate il fuoco a Gaza, il sì di Hamas "spiazza" Israele
MEDIO ORIENTE

Cessate il fuoco a Gaza, il sì di Hamas "spiazza" Israele

Ieri sera, a sorpresa, Hamas ha annunciato l'accettazione della proposta di Qatar ed Egitto, che prevede una tregua in tre fasi. Israele prende tempo per decidere e mantiene la minaccia su Rafah: le condizioni presentate non sono accettabili, ma c'è anche la pressione interna per la liberazione degli ostaggi.


Padre Olszewski resta in carcere, è una vendetta politica
La "nuova" Polonia

Padre Olszewski resta in carcere, è una vendetta politica

Respinto il ricorso contro la custodia cautelare del sacerdote arrestato il 26 marzo. La rivalsa di Tusk sui precedenti governi polacchi e sulla Chiesa passa anche per via giudiziaria.


Guerra a Gaza: gli accordi di pace sfuggono di nuovo
MEDIO ORIENTE

Guerra a Gaza: gli accordi di pace sfuggono di nuovo

Gaza: trattativa ancora in corso, ma accordi rinviati perché Hamas alza il tiro delle richieste. Devastazione senza fine e fiducia distrutta fra le comunità religiose. 


Non esistono guerre "dimenticate", ma governi che rubano gli aiuti
SPRECHI UMANITARI

Non esistono guerre "dimenticate", ma governi che rubano gli aiuti

Esteri 06_05_2024 Anna Bono

Nessuna guerra è dimenticata dall'Onu, dalle sue agenzie e dalle Ong. Tutte le popolazioni in guerra ricevono aiuti, ma il peggior ostacolo sono i governi belligeranti.


L'insostenibile fragilità del candidato Joe Biden
USA

L'insostenibile fragilità del candidato Joe Biden

Immaginate di lavorare per la campagna elettorale di Joe Biden: università in subbuglio, Medio Oriente fuori controllo, Houthi rafforzati. India e Giappone offesi gratuitamente


Gaza, piccoli passi verso il cessate il fuoco
ISRAELE-HAMAS

Gaza, piccoli passi verso il cessate il fuoco

Circola una bozza di accordo che prevede un processo di stabilizzazione in tre fasi. Ma intanto si infiamma la situazione in Cisgiordania. E un sondaggio rivela che la maggioranza della popolazione israeliana vuole il cessate il fuoco ed elezioni.


Un Sessantotto palestinese nelle università americane
LA CONTESTAZIONE

Un Sessantotto palestinese nelle università americane

Con più di 100 università in agitazione, quello per la Palestina è il movimento studentesco più vasto dai tempi della guerra del Vietnam. Fra i manifestanti, la maggioranza è estranea alla popolazione universitaria. Sempre più università chiamano la polizia per far sgomberare le occupazioni. L'Onu condanna la polizia. E l'Iran gode.