Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santi martiri messicani a cura di Ermes Dovico

Isis


Surabaya, tre chiese attaccate dall’Isis
Indonesia

Surabaya, tre chiese attaccate dall’Isis

 

I terroristi che nel giorno dell’Ascensione hanno colpito con attentati dinamitardi suicidi tre chiese a Surabaya hanno usato anche le figlie, due bambine, per le esplosioni


I profughi cristiani tornano a popolare la Piana di Ninive
Iraq

I profughi cristiani tornano a popolare la Piana di Ninive

I cristiani sono stati i primi a ritornare nei villaggi abbandonati nel 2014, durante l’avanzata dello Stato Islamico, e a iniziare la ricostruzione delle case devastate dai jihadisti


Londra rispedisce una suora in Iraq. Preferisce accogliere jihadisti
PERSECUZIONE

Londra rispedisce una suora in Iraq. Preferisce accogliere jihadisti

Appena dopo Pasqua suor Ban Madleen, dall'Iraq, ha provato ad entrare nel Regno Unito per fare visita alla sorella malata. Non l'hanno fatta entrare perché la sua assenza dal Regno Unito durava dal 2011 ed era sospetta. Ignorando che dal 2011 ad oggi ci sono stati guerra civile e Isis. Per gli jihadisti è già più facile entrare.


Attacco jihadista a una chiesa cattolica di Quetta
Pakistan

Attacco jihadista a una chiesa cattolica di Quetta

È di due morti e tre feriti il bilancio di un nuovo attacco ai cristiani di Quetta, capoluogo del Balochistan. L’aggressione è avvenuta all’uscita della messa, domenica 15 aprile

 


Altro sangue di cristiani versato a Pasqua
Pakistan

Altro sangue di cristiani versato a Pasqua

A Quetta in un attentato rivendicato dall’Isis, quattro cristiani sono stati uccisi il Lunedì dell’Angelo. Il giorno dopo nel Punjab  uomini armati di bastoni hanno picchiato i fedeli riuniti in una chiesa


Così parlò bin Salman, amico dell'Occidente
ARABIA SAUDITA

Così parlò bin Salman, amico dell'Occidente

Si è parlato molto e con ampio anticipo dell’intervista rilasciata dal principe saudita Mohammed bin Salman al The Atlantic, nel corso della sua visita negli Usa. Una volta pubblicata il 2 aprile, possiamo vedere che una cosa è certa: è un’intervista che va presa con beneficio di inventario. Ma quel che esprime è già importante.


Continua l’emergenza profughi in Iraq
Adotta un cristiano di Mosul

Continua l’emergenza profughi in Iraq

In occasione della Pasqua l’agenzia AsiaNews rinnova la richiesta di aiutare i profughi iracheni, cristiani e non, rispondendo all’appello di padre Samir Youssef


Terrorismo e atti eroici, la tragedia di Carcassonne
FRANCIA

Terrorismo e atti eroici, la tragedia di Carcassonne

Un sequestro di auto, poi una presa di ostaggi con sparatoria in un supermercato, tre morti e sedici feriti, nei pressi di Carcassonne, nel sud della Francia. Una vicenda che ha un protagonista jihadista, il franco-marocchino Radouane Lakdim. E un eroe della Gendarmeria, Arnaud Beltrame, che si è offerto come ostaggio per salvare vite.


Allarme: "Aumentano i giovani che aderiscono alla Jihad"
BANGLADESH

Allarme: "Aumentano i giovani che aderiscono alla Jihad"

I cristiani in Bangladesh guardano con apprensione al crescente numero di persone, soprattutto giovani, che aderiscono all’Islam radicale. Il web da tempo è diventato un mezzo potente di reclutamento. Il governo non riesce a contrastare il proliferare di siti che lodano i jihadisti autori di attentati.


La procura libica emette 205 mandati di arresto per traffico illegale di emigranti
Libia

La procura libica emette 205 mandati di arresto per traffico illegale di emigranti

La Libia ha emesso 205 mandati di arresto a carico cittadini libici e stranieri accusati di coinvolgimento nel traffico illegale di emigranti diretti in Europa.


Rahho, il vescovo martire di Mosul dimenticato da Roma
IRAQ

Rahho, il vescovo martire di Mosul dimenticato da Roma

A dieci anni di distanza dalla barbara uccisione, la figura dell'arcivescovo di Mosul resta un esempio di grande pastore che ha dato la vita per Cristo, custodendo, proteggendo per anni le persone a lui affidate. Il suo testamento: «Non chiedete nulla, non ho nulla: io appartengo a Cristo e alla Chiesa».


Le prove della persecuzione dei cristiani a Mosul
STATO ISLAMICO

Le prove della persecuzione dei cristiani a Mosul

Dopo la liberazione di Mosul, si raccolgono le prove della persecuzione dei cristiani nei tre anni di occupazione dell'Isis. Ultima, in ordine di tempo, è stata rinvenuta un'altra fossa comune, con i corpi di decine di cristiani assassinati. Il 90% delle chiese è distrutto. "Accadrà anche a voi in Occidente" avvertono i sacerdoti locali