Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Anselmo d’Aosta a cura di Ermes Dovico

Attualità


Montanelli, rispetto per un peccatore prevedibile
L'IRA DELLE FEMMINISTE

Montanelli, rispetto per un peccatore prevedibile

La damnatio memoriae si abbatte su un mostro sacro del giornalismo. Colpa della furia di un collettivo di femministe che gli rimprovera di aver preso per moglie una ragazzina in epoca coloniale. L'incapacità ideoligica di riuscire a considerare il lascito culturale di una persona in luogo della sua vita privata, a meno di non voler considerare Caravaggio un ubriacone e Cellini un assassino.


Vergine irrisa, ecco la sobrietà chiesta ai gay dal vescovo
OSCENA PARATA A POMPEI

Vergine irrisa, ecco la sobrietà chiesta ai gay dal vescovo

Accuse assurde alla Chiesa di aver ucciso i gay, un Papa Francesco arcobaleno, sfottò alla fede e persino uno scimmiottamento della Madonna del Rosario nella sua città. Il Pride di Pompei ha mostrato chiaramente il vero carattere anticristiano di queste kermesse dell'osceno. Perché il messaggio cristiano è il solo ostacolo rimasto alla dittatura ideologica dell'omosessualismo. Un progetto che la Chiesa del Santuario mariano ha vissuto in difesa, facendo entrare il cavallo di Troia e accontentandosi in cambio soltanto di un po' di rispetto e sobrietà. Ecco il risultato.


Il vero volto feroce del buonismo
LETTERA

Il vero volto feroce del buonismo

Caro direttore, in queste prime settimane del governo Lega - 5 stelle, ci sono cose che mi fanno molto pensare, tutte legate dalla consapevolezza di quanto sia nefasto il buonismo, il politically correct, la mentalità liberal/progressista...


Daspo vaticano agli oppositori del socialista Morales
MILITANTI FERMATE

Daspo vaticano agli oppositori del socialista Morales

In Vaticano per l'ingresso del neo cardinale Ticona Porco c'è anche il suo amico Evo Morales. Alcune militanti che si oppongono al regime boliviano accusano di essere state trattenute in gendarmeria per "una maglietta sgradita al presidente che viola i diritti umani". L'ambasciatore boliviano smentisce. Ma la controsmentita arriva da una di loro che alla Nuova BQ rivela: "Mi hanno trattenuto per due ore in un ufficio minacciando la revoca del permesso di soggiorno. Ho ricevuto il foglio di via dal Vaticano". Il silenzio degli uffici della Santa Sede. 


L'Italia farà da sola, il vertice segna la fine dell'Europa
IL DOCUMENTO AI RAGGI X

L'Italia farà da sola, il vertice segna la fine dell'Europa

Il documento del vertice di Bruxelles spende 1.200 parole sui migranti, ma ne sarebbero bastate un decimo per sancire il flop della Ue. Un accordo pieno di "dovrebbe", dove si parla di gestione e non di contrasto all'immigrazione clandestina. E in cui emerge il più classico dell'ognun per sè. Il “successo” italiano però c’è ed è proporzionale alla liquefazione dell’Europa che non c’è. Avremo più fondi e supporto per respingere in Libia i migranti in arrivo e per espellere gli oltre 600 mila clandestini sbarcati negli ultimi anni. Ma toccherà al governo italiano farlo, senza illudersi su aiuti dei partner.


Addio business, pacchia finita per le coop dell'accoglienza
PRONTI I NUOVI BANDI SPRAR

Addio business, pacchia finita per le coop dell'accoglienza

Coop con fatturati monstre, onlus dell'accoglienza con utili da capogiro, controlli assenti. "Nei nuovi bandi Sprar addio ai 35 euro al giorno per richiedente asilo, ne basteranno 22. Mai più lucro sulle forniture dello Stato", spiega il Sottosegretario agli Interni Molteni, che illustra alla Nuova BQ il cambio di passo e promette guerra ad un sistema che a volte convive nel malaffare: "Via lo status di protezione umanitaria e più reati con cui revocare l'assistenza. Ma anche rendicontazione delle uscite, filtro sui Paesi non in guerra e accelerazione dell'iter di asilo".
-L'ITALIA "SOCCORRE" LA LIBIA SUI CONFINI di Gianandrea Gaiani


Filtri di mare e di terra: l'Italia soccorre la Libia
IL PIANO

Filtri di mare e di terra: l'Italia soccorre la Libia

12 motovedette donate a Tripoli e rafforzamento delle caserme per il controllo del confine meridionale della Libia. Le due iniziative italiane per fermare il traffico dei clandestini. 


Vaccini obbligatori, il "best interest" da abolire
IL CASO

Vaccini obbligatori, il "best interest" da abolire

Dietro le dichiarazioni di Salvini sulle vaccinazioni non c'è - come è stato detto - la contrarietà alla prevenzione, ma un'opposizione ragionata al vaccino obbligatorio e coercitivo. Sul modello della Regione Veneto che lo ha tolto e nel frattempo non si sono diffuse epidemie. 


Zuppi smentisce, ma non convince
IMMIGRAZIONE E NAUFRAGI

Zuppi smentisce, ma non convince

Attualità 27_06_2018

Monsignor Zuppi ci scrive per smentire che nella veglia di preghiera per la Giornata del migrante abbia sostenuto che ci sono stati morti in mare a causa dei porti chiusi. Fa piacere che lo dica, ma rileggendo il testo del suo intervento è naturale che il lettore faccia proprio quell'equazione.


La corsa all'"oro verde" che non rispetta la legge
CANNABIS "LIGHT"

La corsa all'"oro verde" che non rispetta la legge

Quello cha salta agli occhi della cosiddetta cannabis light è che le offerte esistenti sul mercato sono caratterizzate da assenti informazioni sulle caratteristiche del prodotto, sui possibili danni ed effetti collaterali, ma soprattutto non viene evidenziato il reale uso che ne fanno i consumatori e cioè l’assunzione tramite combustione e inalazione del fumo derivante o l’ingestione.


Cari giovani, il vero piacere è in Dio. E' Lui che cercate!
GIOVANI E SANTI

Cari giovani, il vero piacere è in Dio. E' Lui che cercate!

Un bambino semplice, ma che da subito coltiva il seme dell'Amore in modo straordinario. Poi l'adolescenza, con l'arrivo della malattia: un cancro al cervello che durerà sei lunghi anni. Una Croce che Matteo Farina non solo accetta, ma che arriva a desiderare ed amare con tutto se stesso. Offre tutto per la conversione e la salvezza dei giovani, lasciando trasformare la sua vita in un capolavoro di pienezza. Sale al Cielo nel 2009, a 18 anni e da lì, oggi, continua la sua missione.


"Può far male". Smascherate le bugie sulla cannabis light
STOP AI NEGOZI

"Può far male". Smascherate le bugie sulla cannabis light

Mentre i negozi si fregano le mani per il business della cannabis light, arriva lo stop del Consiglio Superiore di Sanità che frena gli entusiasmi sul nuovo "eldorado". "Assenza di monitoraggio e rischi psicotropi a lungo termine". Da qui lo stop e i primi sequestri negli shop. Ma la decisione nasce dai dubbi dell'OMS che la scorsa settimana ha giudicato insufficienti gli studi sul cannabidiol, il principio attivo dell'easy joint. Intanto però l'Italia ha aperto i negozi spacciando per legale un uso ricreativo delle infiorescenze che nemmeno la legge consente.