Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Marco a cura di Ermes Dovico

Unione europea


Natura e gas serra, doppio smacco per le follie verdi dell’Ue
Accordo saltato

Natura e gas serra, doppio smacco per le follie verdi dell’Ue

I ministri dell’Ambiente dei 27 Paesi dell’Unione europea non hanno approvato la legge sul “ripristino della natura” e sulla riduzione delle emissioni di gas serra. A far saltare l’accordo il realismo di vari governi, preoccupati per le proprie economie.


Giorgia Meloni, l’UE, le nazioni e le radici cristiane
Il messaggio

Giorgia Meloni, l’UE, le nazioni e le radici cristiane

Dottrina sociale 15_03_2024

In un messaggio al convegno “Memoria e Identità: Europa delle nazioni e patria europea”, la presidente del Consiglio ha toccato temi che vale la pena riprendere.


La guerra in Ucraina manda l'Europa in tilt
cortocircuito

La guerra in Ucraina manda l'Europa in tilt

Tra dichiarazioni improvvisate e silenzi imbarazzati, i leader europei sembrano allo sbando di fronte all'evolversi del conflitto. E nemmeno l'Italia fa una bella figura.


La ricandidatura di von der Leyen, con l’appoggio di Soros
COMMISSIONE EUROPEA

La ricandidatura di von der Leyen, con l’appoggio di Soros

Prima ancora di ricevere il sostegno ufficiale del suo partito, Ursula von der Leyen ha incassato in una cena di gala il deciso sostegno di Alex Soros. Segno che l’intento della presidente della Commissione europea è proseguire la guerra ai valori cristiani.


L’Europa, l’anello debole del nuovo sistema multipolare
CRISI DI UN CONTINENTE

L’Europa, l’anello debole del nuovo sistema multipolare

Il dirigismo e l’ambientalismo rendono l’UE sempre meno competitiva, in un quadro economico-militare sempre più multipolare. Intanto i rapporti tra Europa e USA sono altalenanti. Urge un’azione diplomatica di ampio respiro, ma Biden e von der Leyen la ostacolano.
- I russi vincono e offrono negoziati alle loro condizioni, di Gianandrea Gaiani


L'Europa di Draghi: molta "Unione" e poco "europea"
super-stato

L'Europa di Draghi: molta "Unione" e poco "europea"

Nella visione politica dell'ex premier prevalgono accentramento e transizione green. A scapito della vera forza del nostro continente: la sua identità.


Polonia: le purghe del governo Tusk, con l’avallo di Bruxelles
IL QUADRO

Polonia: le purghe del governo Tusk, con l’avallo di Bruxelles

Il ministro della Giustizia, Adam Bodnar, ha cominciato le purghe sostituendo illegalmente il procuratore nazionale e cercando di irrompere con la forza nei suoi uffici. Nel mirino c’è anche il presidente Andrzej Duda. E l’UE approva.


UE, la destra cresce nei sondaggi. Sinistra in allarme
VERSO LE EUROPEE

UE, la destra cresce nei sondaggi. Sinistra in allarme

Un report del think tank European Council on Foreign Relations mostra che le destre, nelle europee di giugno, possono arrivare a guidare il Parlamento e la Commissione. Media, lobby e politici di sinistra in subbuglio.


Sventato un attentato jihadista alla cattedrale di Colonia
Stato Islamico

Sventato un attentato jihadista alla cattedrale di Colonia

L’allarme per possibili attentati terroristici è stato lanciato dal commissario europeo per gli affari interni Ylva Johansson il 5 dicembre


Golpe mediatico e attacco alla Costituzione, l’inizio del governo Tusk
Polonia

Golpe mediatico e attacco alla Costituzione, l’inizio del governo Tusk

Il nuovo esecutivo polacco manda la polizia nella sede di TVP Info per cacciarne i dirigenti. Ferita una parlamentare dell’opposizione. Un fatto gravissimo che richiama i tempi di Jaruzelski. Ma Tusk, da europeista, ha le spalle coperte da UE e mainstream.


La “nuova” Polonia nasce anti-cattolica
EUROPA

La “nuova” Polonia nasce anti-cattolica

Formato il nuovo governo del primo ministro Donald Tusk all’insegna dell’agenda di Bruxelles: perdita di sovranità, ecologismo, diritto all’aborto e diritti LGBTQ+.


Manovra, dall’Ue sì con riserva all’Italia. E il doppiopesismo resta
EUROBUROCRAZIA

Manovra, dall’Ue sì con riserva all’Italia. E il doppiopesismo resta

Bruxelles rimanda quattro Paesi, mentre promuove con riserva la manovra finanziaria dell’Italia e di altri otto Stati, tra cui la Germania. Ma il Paese di Scholz è reduce da una sentenza della Corte costituzionale che ha creato un “buco” da 60 miliardi.