Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Giovanni Battista de’ Rossi a cura di Ermes Dovico

Veneto

La Lega in Veneto non merita il voto cattolico
IL GIUDIZIO

La Lega in Veneto non merita il voto cattolico

Con la bocciatura della proposta sul suicidio assistito in Veneto si è evitato il peggio, ma resta il dato politico: Zaia spinge da tempo per una Lega progressista e radicale, andando contro i principi non negoziabili su vita e famiglia.


Veneto, stop (salutare) alla legge sul suicidio assistito
IL RINVIO

Veneto, stop (salutare) alla legge sul suicidio assistito

Fallita per un voto l’approvazione dei primi due articoli, il Consiglio regionale del Veneto ha rinviato in commissione il testo promosso dall’Associazione Coscioni. Centrodestra spaccato, con Zaia in salsa radicale. La cura del malato da recuperare.


La peregrinatio di san Pio X nella sua terra natale
anniversario

La peregrinatio di san Pio X nella sua terra natale

A 120 anni dall'elezione al soglio pontificio, le spoglie di papa Sarto tornano nei suoi luoghi d'origine: prima a Treviso, poi a Riese, dove nacque nel 1835. Si realizza così il desiderio del pontefice che sognava di «poder tornar una volta da le nostre parti».


Tra ville e castelli: Asolo e Castelfranco Veneto
VACANZE LETTERARIE / 4

Tra ville e castelli: Asolo e Castelfranco Veneto

Rifugio e idillio letterario nella campagna trevigiana, dove trovarono asilo scrittori e artisti, e dove tuttora si colgono gli echi di un mondo passato.


Suicidio assistito, ok anche dal Friuli. Destra sempre più nichilista
DOPO IL VENETO

Suicidio assistito, ok anche dal Friuli. Destra sempre più nichilista

Anche la regione governata da Fedriga, dopo il Veneto di Zaia, apre al suicidio assistito, con la Asl che dà il via libera alla richiesta di “Anna”, affetta da sclerosi multipla. Pezzi importanti della destra abbracciano l’agenda mortifera della sinistra.


Suicidio assistito, la cultura della morte (ri)colpisce in Veneto
IL CASO

Suicidio assistito, la cultura della morte (ri)colpisce in Veneto

“Gloria”, 78 anni, è morta iniettandosi un preparato letale. È il quarto caso di suicidio assistito in Italia e il secondo in Veneto. Dove Zaia, come altri leader di destra, agisce come se fosse di sinistra.


Eutanasia, un'altra vittima in Veneto. Grazie alla Consulta
FINE VITA

Eutanasia, un'altra vittima in Veneto. Grazie alla Consulta

Ormai sono quattro le persone in Italia che hanno potuto accedere all’eutanasia tramite il suicidio assistito grazie alla famigerata sentenza n. 242/19 della Corte Costituzionale. La quarta è una signora in Veneto che risponde ai requisiti fissati dal precedente giudiziario. A chi appellarsi?


La campagna vaccinale diventa un'operazione militare
ADDIO STATO DI DIRITTO

La campagna vaccinale diventa un'operazione militare

Soldati a domicilio per fare i tamponi agli studenti e chiusura in Veneto dei centri tamponi per rendere la vita impossibile a chi non si vaccina. Sono gli ultimi due sviluppi di una deriva repressiva e militarista che si nasconte dietro il pretesto della salute pubblica.


Scuola, ricominciamo dalla buona educazione
IL CASO VENETO

Scuola, ricominciamo dalla buona educazione

Ha suscitato scalpore la decisione di Elena Donazzan, assessore regionale all’Istruzione del Veneto, di ripristinare una serie di regole educative per studenti e genitori che ridiano il giusto ruolo agli insegnanti. Non è solo una questione di forma.


Il referendum pesa, il treno dell'autonomia è partito
VIA ALLA TRATTATIVA

Il referendum pesa, il treno dell'autonomia è partito

Referendum sull’autonomia: chi lo riteneva solo propaganda dovrà ricredersi. Lombardia ed Emilia Romagna (il Veneto attende l'assemblea) iniziano le trattative con lo Stato. Ma è merito di Maroni e Zaia e dei 5 milioni di votanti, non del presidente emiliano. 


Centralismo o decentramento? Lotta fra città e campagne
DOPO IL REFERENDUM

Centralismo o decentramento? Lotta fra città e campagne

In Lombardia, al referendum sull’autonomia, la provincia in cui più gente è andata a votare è quella di Bergamo. Quella in cui si è votato meno è Milano. E meno in assoluto a Milano città. Le province tendono a preferire il decentramento, le città il centralismo. Perché? Ci viene in aiuto il politologo David Goodhart.


La via lombardo-veneta all'autonomia
IL REFERENDUM

La via lombardo-veneta all'autonomia

Niente a che vedere con la secessione, nessun parallelismo con la Catalogna. I referendum consultivi di domenica 22 ottobre in Lombardia e Veneto sono per l’autonomia e si muovono nel solco della fedeltà al dettato costituzionale.