Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Giuseppe Moscati a cura di Ermes Dovico

Esteri


La "finta" ritirata Usa da Kabul
AFGHANISTAN

La "finta" ritirata Usa da Kabul

Esteri 11_05_2013

Le truppe alleate della missione ISAF lasceranno il territorio afghano entro il 2014, ma l’Alleanza Atlantica e i principali Stati membri stanno già mettendo a punto la missione successiva che si occuperà di addestramento.


La passione
tra Nigeria
e Tanzania
ISLAM

La passione tra Nigeria e Tanzania

Esteri 10_05_2013 Anna Bono

Il 5 maggio ad Arusha, nel nord della Tanzania, una bomba durante l’inaugurazione di una chiesa cattolica ha ucciso tre persone e ne ha ferite decine. E in Nigeria la guerra tra esercito e Boko Haram causa vittime e ingiustizie da entrambi i lati. Ed è il popolo a pagare.


Ungheria, smontate 
le accuse della UE
IL CASO

Ungheria, smontate le accuse della UE

Esteri 09_05_2013

Fascista e antisemita? Il presidente Orban dimostra la falsità di queste accuse ospitando a Budapest il Congresso mondiale dell'ebraismo. E si rivolge ai partecipanti dicendo che: «il trionfo del male richiede soltanto che le persone giuste rimangano ferme».


Usa for Africa
GEOPOLITICA

Usa for Africa

Esteri 08_05_2013

Per contrastare la penetrazione di al-Qaeda e la crescente influenza della Cina, gli Stati Uniti intensificano la loro presenza in Africa ma si affidano sempre più ai contractors, eserciti privati che garantiscono ampia libertà di manovra. E anche di guadagnare privilegi economici importanti.


Siria, è già una guerra mondiale
MEDIO ORIENTE

Siria, è già una guerra mondiale

Esteri 06_05_2013

Gli attacchi israeliani in territorio siriano sono l'aspetto visibile di una interferenza internazionale che coinvolge le grandi potenze. Sono migliaia i volontari islamici arrivati a combattere la guerra santa contro Assad, che a suo favore ha invece Hezbollah e i pasdaran iraniani.


Siria, il segreto dei fondamentalisti
MEDIO ORIENTE

Siria, il segreto dei fondamentalisti

Dove controllano il territorio, le formazioni qaediste garantiscono sicurezza e distribuiscono aiuti. Così cresce per loro il consenso della popolazione e si preparano a gestire la Siria del dopo-Assad. Eliminando i cristiani.


L'uomo che vuole sdoganare la pedofilia
DANIEL COHN-BENDIT

L'uomo che vuole sdoganare la pedofilia

Esteri 01_05_2013

Nei suoi piani è delineato in modo cristallino: Daniel Cohn-Bendit, leader dei Verdi europei, vuole passare dai matrimoni omosessuali alla pedofilia. E un suo vecchio libro sulle pratiche della sua formazione "anti-autoritaria" diventa fonte di imbarazzo in Germania.


L'Islanda si allontana da Bruxelles
TERMOMETRO EUROPOLITICO

L'Islanda si allontana da Bruxelles

Ha vinto la destra euro-cinica dopo quattro anni di governo di sinistra. La prima presidente lesbica non è riuscita nell'intento di dar continuità al suo governo. Più delle "unioni gay", al popolo morde la fame.


Libia nel caos,
boomerang
per la Francia
NORDAFRICA

Libia nel caos, boomerang per la Francia

Esteri 30_04_2013

Autobomba contro l'ambasciata francese a Tripoli, attentati a Bengasi, miliziani che assediano il ministero degli Esteri: la Libia è nell'anarchia, una nuova Somalia, e l'Europa se ne disinteressa dopo averne provocato la destabilizzazione.


Bangladesh,
il lavoro
che uccide
LAVORO

Bangladesh, il lavoro che uccide

Esteri 29_04_2013 Anna Bono

Centinaia di operai morti per il crollo di un palazzo a Dacca: è solo la punta dell'iceberg. Ma invece di prendersela con chi in Occidente acquista capi a basso costo, bisognerebbe far pressione sui governi dei paesi in via di sviluppo, i veri responsabili.


Autoimmolazione 
dei tibetani,
un calcolo politico
CINA

Autoimmolazione dei tibetani, un calcolo politico

Esteri 26_04_2013

Ieri in Tibet si sono dati fuoco due monaci e una giovane donna: diventano così 118 i suicidi dal 2009, inizio della protesta. Ma contrariamente a quello che si sostiene in Occidente, è un gesto solo mediatico e politico, che non ha nulla di religioso.


Siria, in guerra
anche la Giordania
MEDIO ORIENTE

Siria, in guerra anche la Giordania

Esteri 25_04_2013

In arrivo ad Amman 200 militari americani, obiettivo: le armi chimiche di Assad. Ma c'è un piano per l'arrivo di 20mila soldati nel caso di un collasso del regime. E intanto la guerra si fa sempre più aspra e la situazione umanitaria è tragica.