Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Gregorio VII a cura di Ermes Dovico
Borgo Pio
a cura di Stefano Chiappalone

scozia

A Brisbane torna il precetto festivo

Nell'arcidiocesi scozzese è ufficialmente revocata (dopo tre anni) la dispensa dalla partecipazione alla Messa domenicale. Ma non è solo questione di obbligo, spiega l'arcivescovo.

Borgo Pio 05_05_2023

L'arcidiocesi scozzese di Brisbane cancella ufficialmente un altro ricordo della pandemia: la sospensione dell'obbligo di partecipare alla Messa nei giorni festivi, decretata pressoché universalmente nell'ormai lontano marzo 2020, e rimasta nel limbo dell'indefinizione anche dopo la riapertura di tre mesi dopo.

«Nell'arcidiocesi di Brisbane dalla domenica di Pentecoste di quest'anno (28 maggio) sarà ritirata la dispensa pandemica e ripristinato il precetto festivo», scrive l'arcivescovo Mark Coleridge in una lettera pubblicata oggi, 5 maggio 2023. L'arcivescovo coglie l'occasione anche per riflettere sul significato stesso della domenica, definita «la Pasqua settimanale e la Pentecoste settimanale, perché il primo giorno Gesù Cristo è risorto dai morti e ha infuso lo Spirito Santo nella Chiesa». Giorno primo e ultimo: «il giorno che guardava indietro al primo giorno della creazione e avanti fino all'ultimo giorno del ritorno del Signore nella gloria».
 

Mons. Coleridge ricorda inoltre che i cristiani sono rimasti fedeli all'Eucaristia «anche in tempo di persecuzione» e che la ragione ultima non è (solo) «perché lo abbiamo deciso noi o perché lo richiede la Chiesa, ma perché siamo attratti lì dal suo desiderio per noi. Venendo alla Messa, ci arrendiamo all'amore del Signore...». Parole illuminanti anche laddove (in Italia e altrove) non è stato chiarito se il precetto resti sospeso o meno, mentre sono riprese tutte le altre attività. Ora, non si sa se la Messa sia particolarmente contagiosa, ma forse leggendo la dichiarazione dei martiri di Abitene («Sine dominico non possumus», «non possiamo vivere senza il giorno del Signore») qualcuno teme che crei dipendenza.