Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Maria Ausiliatrice a cura di Ermes Dovico

Condanna a morte

Un giovane cristiano condannato a morte per blasfemia in Pakistan
Islam

Un giovane cristiano condannato a morte per blasfemia in Pakistan

 

Il ragazzo e un suo amico sono accusati di aver ricevuto il post di una chat WhatsApp con una vignetta blasfema

 


Confermate in Pakistan due condanne a morte per blasfemia
Islam

Confermate in Pakistan due condanne a morte per blasfemia

L’Alta corte di Lahore ha confermato in appello la condanna alla pena capitale a due fratelli accusati di blasfemia per aver pubblicato su Internet materiale offensivo sull’Islam


Organi da prigionieri vivi, le prove dell'orrore in Cina
COMUNISMO CINESE

Organi da prigionieri vivi, le prove dell'orrore in Cina

Fra tutti i sospetti che ricadono sul regime comunista cinese, il più terribile riguarda il traffico di organi prelevati dai prigionieri. Una nuova ricerca pubblicata su American Journal of Transplantation ha trovato una “pistola fumante”


Un altro cristiano accusato di blasfemia in Pakistan
Islam

Un altro cristiano accusato di blasfemia in Pakistan

Una donna arrestata per un SMS ritenuto blasfemo è in carcere e rischia la condanna a morte e lunghi anni di carcere mentre i suoi legali ricorrono disperatamente in appello

 


In Pakistan un cristiano è stato condannato a morte per blasfemia
Islam

In Pakistan un cristiano è stato condannato a morte per blasfemia

Asif Pervaiz è stato accusato nel 2013 dal suo ex datore di lavoro che sostiene di aver ricevuto da lui via cellulare dei messaggi offensivi contro l’Islam. È in carcere da allora

 


Asia Bibi è a Parigi per la promozione della sua biografia, “Enfin libre”
Finalmente libera

Asia Bibi è a Parigi per la promozione della sua biografia, “Enfin libre”

La donna cristiana che ha trascorso dieci anni in carcere, condannata a morte con l’accusa di blasfemia, ha detto di amare il suo paese e di sperare di poterci tornare. Vive in Canada dal maggio 2019


Processo d’appello per due cristiani condannati a morte in Pakistan per aver offeso il Profeta
Blasfemia

Processo d’appello per due cristiani condannati a morte in Pakistan per aver offeso il Profeta

L’appello di una coppia di cristiani ingiustamente accusati di blasfemia nel 2013 e condannati a morte in primo grado sarà esaminato il prossimo 8 aprile. Le prove a carico sono inconsistenti


È stato fissato al 25 giugno l’appello di una coppia di cristiani condannati a morte per blasfemia
Pakistan

È stato fissato al 25 giugno l’appello di una coppia di cristiani condannati a morte per blasfemia

 

Nel 2013 due coniugi cristiani sono stati arrestati perché un vicino di casa li ha accusati di avergli inviato un sms contenente espressioni offensive nei confronti del profeta Maometto