Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Guglielmo da Vercelli a cura di Ermes Dovico
SCHEGGE DI VANGELO

Una confessione fatta bene

Mentre erano chiuse le porte (Gv 20,19)

Schegge di vangelo 28_05_2023 English Español

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati». (Gv 20,19-23)

Gesù risorto effonde sugli apostoli lo Spirito Santo affinché rimettano i peccati ai peccatori pentiti. Se ci pensiamo bene, è quello che ci succede quando abbiamo la grazia di poterci confessare dopo che a lungo abbiamo conservato i peccati nel nostro cuore e non riuscivamo ad ammetterli né a noi stessi né al sacerdote, proprio per la paura, come gli apostoli, e il timore delle conseguenze. Invece Gesù e lì che ti aspetta nel confessionale per aprire il tuo cuore alla gioia e a infonderti una nuova vita completamente riscattata. Fai un bell'esame di coscienza per verificare i tuoi peccati dall'ultima confessione fatta e, se sei in peccato mortale, prendi il serio impegno di confessarti il prima possibile per recuperare lo stato di grazia.