Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Marco a cura di Ermes Dovico

Trump


Trump frena sulla causa pro-life, per motivi elettorali
ABORTO NEGLI USA

Trump frena sulla causa pro-life, per motivi elettorali

Donald Trump è stato il presidente più pro-life nella storia recente. Ma in una sua intervista alla Nbc ha deluso i suoi stessi elettori mostrandosi pronto al compromesso e contrario al divieto dopo le sei settimane in Florida. 


La foto segnaletica di Trump diventa un segnale di guerra
ELEZIONI USA

La foto segnaletica di Trump diventa un segnale di guerra

La foto segnaletica di Donald Trump, con il suo sguardo arrabbiato, ha già fatto la storia. Non solo è la prima di un ex presidente, ma ha già fruttato un record di incassi alla campagna di Trump. Diventando un simbolo di ribellione. 


USA: tra i candidati repubblicani tengono banco i temi etici
elezioni 2024

USA: tra i candidati repubblicani tengono banco i temi etici

Nel Partito Repubblicano parte la competizione per le presidenziali. Boom di visualizzazioni per l'intervista di Trump. Al centro aborto e transgender con differenze (più o meno ampie) rispetto al "cattolico devoto" Biden.


Ucciso l'uomo che minacciava Biden. Si può inveire solo contro Trump
USA

Ucciso l'uomo che minacciava Biden. Si può inveire solo contro Trump

Un anziano dello Utah scriveva post incendiari contro Biden e altri Democratici. In occasione della visita del presidente nello Utah, l'Fbi lo ha ucciso durante una perquisizione. L'Fbi dà la priorità al pericolo terrorismo di destra. Non era così severa quando l'odio dilagava contro Trump. 


Usa verso il 2024: Trump alla gogna, Biden protetto dai media
INCRIMINAZIONI

Usa verso il 2024: Trump alla gogna, Biden protetto dai media

Piovono incriminazioni su Donald Trump. L’ultima riguarda l'assalto al Campidoglio. Ma senza avere le prove di un suo coinvolgimento, l'accusa si concentra sulle presunte menzogne volte a frodare il voto. Intanto Biden è nei guai a causa degli affari sospetti del figlio, ma nessuno ne parla. 


Nuove accuse per Trump. La campagna elettorale è già inquinata
GIUSTIZIALISMO USA

Nuove accuse per Trump. La campagna elettorale è già inquinata

Un’altra accusa di cui dovrà rispondere Donald Trump, per ostruzione e detenzione illegale di documenti segreti. Lo attendono processi a Miami e New York e forse anche altri due. Ma è in cima alle preferenze. 

- FBI CONTRO I CATTOLICI di Luca Volontè


Trump in aula: accuse pesanti, precedenti buoni
USA

Trump in aula: accuse pesanti, precedenti buoni

Trump si difende dalle accuse di aver conservato illegalmente documenti segreti, in casa sua, dopo la fine del suo mandato presidenziale. Si dichiara non colpevole. Rischia anche il carcere a vita. Ma ci sono precedenti favorevoli: Clinton si portò a casa tutte le registrazioni e non gli successe nulla.


Documenti segreti. Trump sotto accusa dal governo Biden
USA

Documenti segreti. Trump sotto accusa dal governo Biden

Donald Trump ancora incriminato, dal tribunale federale di Miami. È la prima volta nella storia americana che il governo federale muove accuse contro un ex presidente. Soprattutto considerando che a capo del governo federale c’è Joe Biden, candidato. E l'imputato sarà suo rivale diretto. 


La campagna per Usa 2024 simboleggia la "notte" dell'America
stelle (cadenti) e strisce

La campagna per Usa 2024 simboleggia la "notte" dell'America

Il settantenne Trump e l’ottantenne Biden, in corsa per la presidenza. L'elettorato è confuso, tra secolarizzazione, vizi e cancel culture. La (sola?) speranza è che un repubblicano più giovane ed eleggibile ponga fine all’oscurità con una nuova alba che ravvivi la democrazia americana.


Biden contro Trump ancora nel 2024? Tutto porta a pensarlo
SECONDO ROUND

Biden contro Trump ancora nel 2024? Tutto porta a pensarlo

Biden vuole ricandidarsi, nonostante l'età. Trump, se si votasse oggi, vincerebbe le primarie repubblicane. Insomma, le elezioni del 2024, salvo imprevisti, sarebbero esattamente il secondo round del voto alle presidenziali del 2020. La maggioranza degli americani, però, vorrebbe candidati nuovi. 


Usa, un piano per combattere il Deep State nel 2025
PRESIDENZIALI

Usa, un piano per combattere il Deep State nel 2025

Una delle prime promesse elettorali di Donald Trump è quella di combattere il deep state. Che sposta la barra della politica americana sempre a sinistra. La Heritage e altri think tank conservatori hanno redatto un piano per combatterlo nel 2025, per il prossimo presidente repubblicano.


Negli Usa è già campagna elettorale per il 2024
PRIMARIE GOP

Negli Usa è già campagna elettorale per il 2024

La campagna elettorale americana, in realtà, è già iniziata con un anno di anticipo. Soprattutto fervono i lavori nel Partito Repubblicano che dovrà selezionare il candidato alla Casa Bianca. Mentre Biden punta alla riconferma, tre sono i primi suoi sfidanti: Trump, Ramaswamy e Haley. Ron DeSantis si prepara. Cosa pensano?