Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Giovanni I a cura di Ermes Dovico

Globalismo

Davos, il messaggio debole di papa Francesco a Schwab
L’analisi

Davos, il messaggio debole di papa Francesco a Schwab

Dottrina sociale 19_01_2024

Davos è il “luogo” ove è stato formulato il Grande Reset e dove si punta sulle “emergenze” per portare avanti una lotta all’umanità. L’ultimo messaggio mandato da Francesco a Klaus Schwab appare debole e perfino condiscendente rispetto all’ideologia del Forum.


Il "melting-Pope" che alle autorità non parla di Dio
Lisbona

Il "melting-Pope" che alle autorità non parla di Dio

Incontrando governanti e diplomatici Francesco esalta il globalismo e invita i giovani a coltivare i «desideri dell’unità, della pace e della fraternità»: una proposta poco differente da quelle mondane.
- IL PAPA AGLI STUDENTI: FEDE CREDIBILE ED ECOLOGIA INTEGRALE, di Nico Spuntoni


L’Onu mira al super-Stato globale, con la scusa delle emergenze
IL PROGETTO

L’Onu mira al super-Stato globale, con la scusa delle emergenze

L’anno prossimo si voterà una proposta che, se approvata, conferirebbe poteri pressoché assoluti al segretario generale e alle agenzie dell’Onu, a danno della sovranità dei singoli Stati e della libertà dei cittadini. La parola chiave: emergenza.


La famiglia Soros allunga le mani sull'università
"società aperta"

La famiglia Soros allunga le mani sull'università

Prima di passare il testimone al figlio, il 92enne imprenditore ha investito per diffondere la sua agenda politica attraverso la Open Society Foundation anche dalle cattedre universitarie. La sua è una filantropia che, secondo Elon Musk, "odia l'umanità".


La lezione di Davos: è la narrazione che guida il cambiamento
FORUM ECONOMICO

La lezione di Davos: è la narrazione che guida il cambiamento

Al Forum di gennaio meno leader politici e massiccia presenza di media globali: l'obiettivo di limitare la libertà e la privacy esige una narrazione degli avvenimenti capace di convincere le persone della necessità e dell'urgenza dell'iniziativa per creare un futuro migliore. Primo passo per resistere: non confondere la globalizzazione economica (buona) con il globalismo ideologico (cattivo).
- DA DAVOS A NEW YORK: IL BUONO, IL BRUTTO E IL CATTIVO, di John Rao


Vaccini, pandemia, totalitarismo: un piano studiato
L'ANALISI

Vaccini, pandemia, totalitarismo: un piano studiato

Un programma di forte stampo totalitario e tecnocratico è stato concepito in Occidente per affrontare le nuove “sfide” del mondo globalizzato. Dalla cultura dei vaccini del 2014 alla pandemia fino all'imposizione del Green pass. Ecco come le élite globaliste stanno incarnando il "Padrone del mondo" con il Grande Reset. E come l'obiettivo - insegna San Giovanni Paolo II - sia sempre la negazione della dignità della persona umana. 


Costretti con la paura ad abbracciare il globalismo
SFRUTTARE LA PAURA

Costretti con la paura ad abbracciare il globalismo

Il virus, si diceva, ha messo in crisi la globalizzazione; questa emergenza decreta la fine dell’UE, ma è vero l’opposto: grazie alla paura il potere politico ci sta costringendo alla perdita della sovranità, come ha detto Monti, da cedere a chi odia la famiglia e le piccole comunità, spingendo per l'eutanaisa, l'aborto e la sottrazione dei bambini ai genitori.