Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Guglielmo da Vercelli a cura di Ermes Dovico
SCHEGGE DI VANGELO

Un’azione efficace

In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto (Gv 15,8)

Schegge di vangelo 28_04_2024 Español

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato. Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli». (Gv 15,1-8)

Gesù con la sua morte ha dato la vita a moltissimi cristiani. Lui, essendo la vera vite, ha dato un frutto immenso. Poi però Gesù aggiunge che la gloria di Dio si manifesta nella collaborazione che noi possiamo avere con Lui, divenendo suoi discepoli e portando molto frutto. Per essere suoi discepoli dobbiamo ascoltare la sua Parola. Per portare frutto dobbiamo metterla in pratica. In questo modo rimarremo uniti a Lui e le nostre azioni saranno accompagnate dal Signore che ne renderà efficaci gli effetti. Quindi, non stare a farti mille domande, ma prova a seguire concretamente Gesù compiendo opere buone, chiedendo al Signore di renderle efficaci!