Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Pier Damiani a cura di Ermes Dovico

Repubblica centrafricana


Centrafrica, Zimbabwe, Gabon: storie di democrazie fallite
CONTINENTE NERO

Centrafrica, Zimbabwe, Gabon: storie di democrazie fallite

Esteri 28_08_2023 Anna Bono

Dopo il golpe nel Niger, l'attenzione dei media si è rivolta ancora all'Africa. Nel continente nero i colpi di Stato sono nove in quattro anni. Dove si vota, come in questi casi in Centrafrica, Zimbabwe e Gabon, è per confermare i leader al potere. 


Il Centrafrica e le mine antiuomo. Padre Pozzi rischia una gamba
LA SITUAZIONE

Il Centrafrica e le mine antiuomo. Padre Pozzi rischia una gamba

Esteri 14_02_2023 Anna Bono

Rischia di perdere una gamba padre Norberto Pozzi, il carmelitano saltato in aria su una mina il 10 febbraio. Un rischio diffuso, nella Repubblica Centrafricana, Paese in guerra dal 2013, dove le mine antiuomo e anticarro sono usate da tutti i contendenti. Mentre i missionari diffondono semi di speranza.


Gravi le condizioni del missionario ferito in Repubblica Centrafricana
Africa

Gravi le condizioni del missionario ferito in Repubblica Centrafricana

L’auto su cui viaggiava insieme ad altre cinque persone è saltata in aria passando su una mina lungo la strada che collega Bozoum a Bocaranga


Le infinite guerre africane e l'inutilità dei caschi blu
CONTINENTE NERO

Le infinite guerre africane e l'inutilità dei caschi blu

Esteri 11_07_2021 Anna Bono

Il Sudan del Sud compie dieci anni, ma non ha nulla da festeggiare. Da anni, ormai, è lacerato da una guerra civile e i morti sono mezzo milioni (e milioni gli sfollati). E' una delle guerre infinite africane, come il Centrafrica, o il Congo. Dove gli interventi Onu sono inutili e costosi, poiché non possono rimuovere le cause dei conflitti.


La Francia si ritira dal Sahel. Una sconfitta e un'occasione
CONTINENTE NERO

La Francia si ritira dal Sahel. Una sconfitta e un'occasione

Macron ha annunciato il ritiro del contingente francese dal Sahel. Si apre un nuovo capitolo in cui i jihadisti si possono proclamare vincitori (come in Afghanistan). Intanto in Centrafrica arrivano i russi a colmare il vuoto. Ma il ritiro francese dall'Africa occidentale è anche un'occasione per l'Italia, per subentrare come potenza guardiana.


Repubblica Centrafricana. Salta su una mina l’auto di padre Arialdo
Missionari cattolici

Repubblica Centrafricana. Salta su una mina l’auto di padre Arialdo

È successo su una strada disseminata di ordigni esplosivi dal Cpc, uno dei tanti gruppi armati che da anni controllano gran parte del paese  

 


L’Unhcr lancia un piano da 477 milioni di dollari per i profughi del Sudan
Rifugiati e sfollati

L’Unhcr lancia un piano da 477 milioni di dollari per i profughi del Sudan

Attualmente sono oltre 900.000 i rifugiati, in prevalenza originari del Sudan del Sud, e 1,9 milioni gli sfollati che hanno bisogno di assistenza, ma il numero dei rifugiati continua ad aumentare


Nel 2017 l’inquinamento ha ucciso 8,3 milioni di persone
Ambiente

Nel 2017 l’inquinamento ha ucciso 8,3 milioni di persone

Svipop 26_12_2019 Anna Bono

Secondo un recente rapporto l’India è il paese con più morti da inquinamento in valori assoluti, 2,3 milioni, il Ciad in rapporto alla popolazione, 287 ogni 100.000 abitanti

 


Tornano a casa i primi rifugiati centrafricani
Rifugiati

Tornano a casa i primi rifugiati centrafricani

L’Unhcr ha avviato un programma di rimpatrio volontario assistito destinato ai 172.000 centrafricani fuggiti nella Repubblica democratica del Congo allo scoppio della guerra civile nel 2013

 


Un accordo per il rimpatrio volontario di 295.000 centrafricani rifugiati in Camerun
Repubblica Centrafricana

Un accordo per il rimpatrio volontario di 295.000 centrafricani rifugiati in Camerun

Mentre prosegue il processo di stabilizzazione del paese dopo l’accordo di pace di febbraio, è stato firmato un accordo per il rimpatrio volontario di decine di migliaia di rifugiati centrafricani


La battaglia di padre Gazzera per fermare i predatori d’oro
REPUBBLICA CENTRAFRICANA

La battaglia di padre Gazzera per fermare i predatori d’oro

Esteri 29_04_2019 Anna Bono

Nonostante la guerra, nella Repubblica Centrafricana proseguono le attività di contrabbando delle materie preziose, complice la diffusa corruzione. Dall’inizio del 2019, delle imprese cinesi hanno aperto almeno 17 cantieri per estrarre l’oro nel fiume Ouham, deviandone il corso, inquinando l’acqua e impoverendo la popolazione. A raccontare lo scempio che sta avvenendo, rischiando la sua incolumità, è il missionario carmelitano Aurelio Gazzera.


Il governo ferma le attività di alcune ditte cinesi accusate di provocare danni ambientali
Repubblica centrafricana

Il governo ferma le attività di alcune ditte cinesi accusate di provocare danni ambientali

Svipop 02_04_2019 Anna Bono

Tre ditte cinesi hanno aperto diversi cantieri lungo il corso di un fiume per estrarre oro, che poi esportano illegalmente, senza curarsi di rispettare le norme in materia di tutela ambientale