Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Romano di Condat a cura di Ermes Dovico

Moschea


Primi danni a Santa Sofia trasformata in moschea da Erdogan
Turchia

Primi danni a Santa Sofia trasformata in moschea da Erdogan

Dei vandali hanno divelto dei pezzi di legno dalla maniglia del grande portale di ingresso e, per incuria e mancanza di controlli, si temono altri danni, anche strutturali

 


L’Unesco interpella la Turchia in merito a Santa Sofia e Chora
Islam

L’Unesco interpella la Turchia in merito a Santa Sofia e Chora

Il Comitato Unesco ha espresso grave preoccupazione per la situazione dei due edifici trasformati in moschee e ha chiesto un rapporto sul loro stato di conservazione


L’Unesco chiede di verificare lo stato di Santa Sofia e Cristo Salvatore in Chora
Unesco versus Erdogan

L’Unesco chiede di verificare lo stato di Santa Sofia e Cristo Salvatore in Chora

Dopo la trasformazione in moschee, preoccupa lo stato di affreschi e mosaici cristiani. Erdogan sottolinea la destinazione a moschea di Santa Sofia con un dipinto che riproduce versetti del Corano

 


Dopo 75 anni, la prima preghiera islamica a San Salvatore a Chora
Turchia

Dopo 75 anni, la prima preghiera islamica a San Salvatore a Chora

Il monastero di epoca bizantina, adibito a moschea nel 1511 e a museo nel 1945, è stato trasformato in moschea per decreto del presidente Erdogan


Il patriarca Bartolomeo I a proposito della conversione in moschea di Santa Sofia
Turchia

Il patriarca Bartolomeo I a proposito della conversione in moschea di Santa Sofia

Il patriarca ecumenico di Costantinopoli è intervenuto di nuovo, deplorandola, sulla decisione della Turchia di trasformare Santa Sofia e San Salvatore in Chora in moschee

 


Anche il Monastero di Cristo Salvatore a Istanbul sarà convertito in moschea
Islam

Anche il Monastero di Cristo Salvatore a Istanbul sarà convertito in moschea

Adibito a museo nel 1945, il monastero era stato costruito nel VI secolo ed era stato trasformato in moschea nel 1511 dopo la conquista ottomana. È il più grande esempio di arte bizantina

 


24 luglio 2020. La prima preghiera islamica nella Basilica di Santa Sofia
Santa Sofia

24 luglio 2020. La prima preghiera islamica nella Basilica di Santa Sofia

Il presidente Erdogan ha partecipato alla cerimonia insieme a un migliaio di persone. Prima della preghiera ha recitato passi tratti dalle prime due sure del Corano

 


La Turchia ha deciso. Santa Sofia diventa una moschea
Islam

La Turchia ha deciso. Santa Sofia diventa una moschea

 

Per mille anni basilica bizantina, Santa Sofia era stata trasformata in moschea nel 1453 con la conquista ottomana di Costantinopoli e in museo nel 1934 per decreto del presidente Ataturk

 


Una moschea in Pakistan rifiuta di aiutare i cristiani affamati
Islam

Una moschea in Pakistan rifiuta di aiutare i cristiani affamati

Escluse dalla distribuzione di aiuti alimentari organizzata dalla moschea del loro villaggio, 120 famiglie cristiane sono state soccorse da un musulmano, Shakeel Ahmed

 


La chiesa del Santissimo Salvatore di Chora a Istanbul forse diventerà una moschea
Turchia. Da chiesa a moschea

La chiesa del Santissimo Salvatore di Chora a Istanbul forse diventerà una moschea

La trasformazione in moschea della chiesa del Santissimo Salvatore può  preludere alla conversione in moschea della Basilica di Santa Sofia, già annunciata come possibile dal presidente Erdogan

 


Una donna cristiana è stata accusata di blasfemia
Indonesia

Una donna cristiana è stata accusata di blasfemia

Una donna, disabile mentalmente, è entrata in una moschea senza togliersi le scarpe e portando con sé un cagnolino, due atti offensivi per aver commesso i quali rischia fino a cinque anni di carcere


Nuove moschee: da dove arrivano i soldi? E perché?
ISLAM A MILANO

Nuove moschee: da dove arrivano i soldi? E perché?

Sbalordisce sempre la leggerezza con cui si parla di apertura di nuove moschee e di regolarizzazione di edifici di culto musulmani finora irregolari. Il Comune di Milano ne ha aperte due nuove e regolarizzate quattro. E non ci si pone mai la domanda fondamentale: chi le finanzia? E soprattutto: a che scopo?