Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Agostino di Canterbury a cura di Ermes Dovico

Madagascar

Non solo Mediterraneo. I naufragi ignorati degli emigranti in Africa
CONTINENTE NERO

Non solo Mediterraneo. I naufragi ignorati degli emigranti in Africa

Esteri 16_03_2023 Anna Bono

Trentaquattro persone, tra le quali tre bambini, hanno perso la vita l’11 marzo nel naufragio di una imbarcazione che trasportava sessanta emigranti illegali. Ma non è successo nel Mediterraneo, bensì nell’oceano Indiano, nel tratto di mare che separa il Madagascar da Mayotte, isole Comore. È una delle rotte più battute (e letali) dall'emigrazione clandestina: Mayotte è isola francese ed è la porta d'Europa. L'altra, sempre in Africa, è quella fra il Marocco e le Canarie, dove arrivano i due terzi degli emigranti africani che entrano in Spagna via mare. Incerto il numero dei morti di molti tragici naufragi, di cui si parla decisamente meno rispetto a quelli nel Mediterraneo. 


No, il Madagascar non soffre per il cambiamento climatico
CONTINENTE NERO

No, il Madagascar non soffre per il cambiamento climatico

Creato 03_12_2021 Anna Bono

L'anno scorso l'Onu aveva lanciato l'allarme carestia per il Madagascar, attribuendone la causa al riscaldamento globale antropico (AGW). Ma una ricerca condotta da un vasto network di università in tutto il mondo, ha smentito questa tesi. La carestia non è causata dall'AGW. Povertà e mancanza di tecnologie sono fra le cause principali.


Dall’Etiopia allo Yemen, la carestia creata dall’uomo
LA DENUNCIA

Dall’Etiopia allo Yemen, la carestia creata dall’uomo

Esteri 27_06_2021 Anna Bono

Il direttore del Pam, David Beasley, informa che decine di milioni di persone sono minacciate dalla carestia in Etiopia, Sudan del Sud, Madagascar e Yemen. Proprio in quest’ultimo Paese, secondo l’Onu, è in corso la crisi umanitaria più grave. E per tutti questi stati, tre dei quali in guerra, si individua nell’uomo la causa della carestia.


Destituito il ministro dell’istruzione malgascio. Stava per comprare caramelle per 2,2 milioni di dollari
Africa

Destituito il ministro dell’istruzione malgascio. Stava per comprare caramelle per 2,2 milioni di dollari

Svipop 09_06_2020 Anna Bono

Per rendere tollerabile il sapore del tonico che il presidente impone come cura del coronavirus il ministro dell’istruzione decide di regalare caramelle a tutti gli studenti del paese


Allarme morbillo in tutto il mondo
Epidemie

Allarme morbillo in tutto il mondo

Svipop 27_12_2019 Anna Bono

 

L’Oms stima che nel 2019 i casi possano essere triplicati rispetto al 2018, quando sono morte di morbillo 140.000 persone, in gran parte bambini sotto i cinque anni


È morto il sacerdote aggredito brutalmente il 9 febbraio in Madagascar
Madagascar

È morto il sacerdote aggredito brutalmente il 9 febbraio in Madagascar

Padre Nicolas Ratodisoa è deceduto il 14 febbraio, vittima di malviventi che lo hanno rapinato mentre rientrava a casa in motocicletta e poi gli hanno sparato due volte alle spalle


In Madagascar c’è allarme per i profughi siriani che l’Acnur chiede di accogliere
In Madagascar i profughi siriani non sono benvenuti

In Madagascar c’è allarme per i profughi siriani che l’Acnur chiede di accogliere

In Madagascar l’arrivo di molti siriani crea allarme tra la popolazione, in gran parte sotto la soglia di povertà, preoccupata che si tratti di profughi che il governo sarà costretto a ospitare