Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Agostino di Canterbury a cura di Ermes Dovico

Houthi

Yemen, Iraq, Siria: con i raid gli USA "si giocano" il Medio Oriente
GUERRA E DIPLOMAZIA

Yemen, Iraq, Siria: con i raid gli USA "si giocano" il Medio Oriente

L'escalation americana in chiave anti-iraniana oltre a non essere militarmente risolutiva si sta rivelando politicamente controproducente: Giordania e Iraq "abbandonano" Washington, e Damasco denuncia l'occupazione.
- Israele: stallo sugli ostaggi, distruzione a Gaza, di Nicola Scopelliti


Più conflitti, più potere: ecco la strategia dell'Iran
L'ANALISI

Più conflitti, più potere: ecco la strategia dell'Iran

L'escalation nel Mar Rosso fa parte della strategia di Teheran per creare caos tra i Paesi arabi al fine di agevolare la propria egemonia nella regione. Il fallimento della politica Dem americana.


I cento giorni di guerra che stanno cambiando il Medio Oriente
GAZA

I cento giorni di guerra che stanno cambiando il Medio Oriente

L'attacco di Hamas a Israele, il 7 ottobre, ha cambiato il Medio Oriente per sempre. Gaza è distrutta, Yemen e Libano coinvolti, Israele si sta trasformando.


Si apre un nuovo fronte con l'attacco (unilaterale) anglo-americano agli Houthi
MEDIO ORIENTE

Si apre un nuovo fronte con l'attacco (unilaterale) anglo-americano agli Houthi

Un nuovo fronte si è aperto il 12 gennaio, con l'attacco aereo anglo-americano nello Yemen, contro le milizie Houthi, per proteggere il traffico navale nel Mar Rosso. I risultati militari sono esigui. Ma il contraccolpo politico può essere grave. 

- E il Sud Africa accusa Israele di genocidio di Stefano Magni


Mar Rosso, i limiti e i rischi della missione navale occidentale
MEDIO ORIENTE

Mar Rosso, i limiti e i rischi della missione navale occidentale

Parte la missione navale a guida Usa per scortare i mercantili nel Mar Rosso, dopo i frequenti attacchi delle milizie Houthi, filo-iraniane. Solo un paese arabo aderisce. E il rischio di escalation cresce.


L'escalation c'è già: l'Iran è coinvolto nel conflitto contro Israele
MEDIO ORIENTE

L'escalation c'è già: l'Iran è coinvolto nel conflitto contro Israele

La guerra a Gaza, oggetto della telefonata fra Papa Francesco e Biden, rischia di allungarsi nel tempo. E si sta già allargando ad altre aree calde del Medio Oriente. Milizie sciite pro-Iran entrano in azione in Libano, Siria, Iraq e Yemen anche contro gli Usa. 


La lunga mano dell'Iran (e del Qatar) sullo Yemen
JIHAD

La lunga mano dell'Iran (e del Qatar) sullo Yemen

Da tre anni i ribelli sciiti della milizia Houthi hanno scatenato una guerra civile nello Yemen. Prima hanno provato a prendere il controllo del paese con un golpe, poi lo stanno destabilizzando con la loro guerriglia. La mano che c'è dietro è evidente: è l'Iran che cerca di destabilizzare la regione, appoggiato dal Qatar.

HEZBOLLAH AI TROPICI di Lorenza Formicola


Dallo Yemen parte la guerra generale fra sciiti e sunniti
ISLAM SPACCATO

Dallo Yemen parte la guerra generale fra sciiti e sunniti

L'uccisione dell'ex presidente Saleh, nello Yemen, rischia di scatenare quel che sta covando da anni: una guerra generale fra sciiti e sunniti. Un esito ampiamente prevedibile, che tuttavia diventa sempre più chiaro dopo la successione al trono saudita. E le democrazie occidentali come si posizioneranno?