Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santa Macrina la Giovane a cura di Ermes Dovico
SCHEGGE DI VANGELO

Capodanno

Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù (Lc 2,21)

Schegge di vangelo 01_01_2019

In quel tempo, i pastori andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. 
Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com’era stato detto loro. Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall’angelo prima che fosse concepito nel grembo.(
Lc 2,16-21)

Erroneamente si crede che Capodanno sia una festività civile, a cui la Chiesa abbia aggiunto la festa di Maria Madre di Dio per darle un senso religioso. In realtà la storia è ben diversa. In passato, ogni autorità civile decideva da quale giorno far iniziare l'anno. Ad esempio a Firenze l'anno civile iniziava il 25 marzo, festa dell'Annunciazione. Per uniformare gli usi ed avere una data comune a tutti gli stati per l'inizio dell'anno civile fu scelto il 1° gennaio. La data non fu casuale o neutra, ma fu scelta per il suo significato religioso, cioè il ricordo della circoncisione di Gesù avvenuta, come dice il Vangelo, otto giorni dopo la nascita (come previsto dalla legge giudaica). Ecco quindi che anche il Capodanno è una festa dalle profonde radici religiose.