Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Apollinare a cura di Ermes Dovico

Lgbt


Accordi di Samoa, i vescovi nigeriani respingono i "diritti" gender
CONTINENTE NERO

Accordi di Samoa, i vescovi nigeriani respingono i "diritti" gender

Esteri 15_07_2024 Anna Bono

L’accordo di Samoa è un importante patto di cooperazione fra l’Ue e i Paesi afro-caraibici e del Pacifico (Acp). Include anche i "nuovi diritti" gender. Protesta dei vescovi nigeriani.


Africa: più leggi anti-gay, reazione alla pressione internazionale
LGBT

Africa: più leggi anti-gay, reazione alla pressione internazionale

Esteri 13_07_2024 Anna Bono

Per un paese che depenalizza l'omosessualità, la Namibia, molti altri in Africa introducono leggi più severe. Lo fanno sotto la spinta delle opinioni pubbliche, reazione alle pressioni internazionali pro-gay.


Studente gay sgrida il Papa: il "todos" presenta il conto
Chi la fa, l'aspetti

Studente gay sgrida il Papa: il "todos" presenta il conto

Il Sommo Pontefice rimproverato in collegamento video da un universitario con tanto di fascia arcobaleno. Francesco glissa, ma è lui stesso a prestare il fianco mostrando un papato pop... e anche friendly.

 


Il mondo al contrario: non è Vannacci, ma l'Arcigay
l'agenda Lgbt

Il mondo al contrario: non è Vannacci, ma l'Arcigay

«Agire sulla realtà in modo se vogliamo radicale», dice l'attivista Natascia Maesi. Come ogni rivoluzione anche quella arcobaleno parte dal rifiuto della realtà per scardinarla, liquefarla e in definitiva rovesciarla.


Baby Reindeer, la prova che l’omosessualità nasce da un trauma
La serie Netflix

Baby Reindeer, la prova che l’omosessualità nasce da un trauma

Spopola la miniserie Baby Reindeer, tratta da una storia vera dove il protagonista è oggetto di stalking. Il mondo Lgbt la celebra, ma è un autogol perché essa mostra che l’omosessualità-bisessualità è frutto di una ferita interiore.


Eurovision 2024, il satanismo viene servito in diretta tv
occultismo post-moderno

Eurovision 2024, il satanismo viene servito in diretta tv

Al principale contest musicale europeo, tramesso anche in Rai, vanno in scena pentacoli e look diabolici nella performance di Bambie Thug. Ma basteranno i messaggi pro-lgbt a far passare l'ennesima normalizzazione dell'inferno a reti europee unificate.


Riecco le veglie anti-omofobia, arma contro il Catechismo
Chiesa arcobaleno

Riecco le veglie anti-omofobia, arma contro il Catechismo

In vista della Giornata internazionale contro l’omofobia tornano le relative “veglie di preghiera” promosse da gruppi Lgbt, il cui vero fine è sovvertire l’insegnamento della Chiesa su omosessualità e transessualità. Con la complicità di alcuni vescovi.


Chi saranno i cardinali arcobaleno al prossimo conclave
non solo tucho

Chi saranno i cardinali arcobaleno al prossimo conclave

Anche nelle cosiddette periferie non tutti la pensano come Ambongo, uomo-simbolo della ribellione a Fiducia supplicans. Tra gli elettori del futuro Papa ci sarà una quota particolarmente sensibile ai gruppi Lgbt.


Pride e drag queen all'università dei Gesuiti di Filadelfia
Arcobaleno

Pride e drag queen all'università dei Gesuiti di Filadelfia

Teoricamente cattolica, la Saint Joseph University della Compagnia di Gesù ospita un'attivissima comunità Lgbt, che non si fa mancare nulla, compresi spettacoli e propaganda attraverso il sito dell'ateneo.


Crimini d’odio, in Scozia lo Stato di polizia Lgbt
Le nuove norme

Crimini d’odio, in Scozia lo Stato di polizia Lgbt

Dopo il pressing delle lobby Lgbt, l’1 aprile entreranno in vigore le nuove norme scozzesi contro i cosiddetti “crimini d’odio”. Chi difende la natura maschile-femminile e il matrimonio rischia in pratica una condanna fino a sette anni di carcere.


Lgbt in crescita, frutto del contagio sociale
IDEOLOGIA E MODA

Lgbt in crescita, frutto del contagio sociale

Da una ricerca di Gallup emerge che il 7,6% degli adulti statunitensi si identifica come Lgbt. La percentuale cresce nelle generazioni più giovani. Dati che sono l’effetto delle mode e dell’insistente propaganda che presenta l’omosessualità come positiva.


Per il mondo arcobaleno ogni critica è un insulto
i criteri per distinguere

Per il mondo arcobaleno ogni critica è un insulto

Gli alfieri del linguisticamente corretto assimilano ogni distinguo verso determinate categorie a offesa e discriminazione. Ma il confine c'è e a fissarlo non è la percezione soggettiva, né ideologica.