Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Fedele da Sigmaringen a cura di Ermes Dovico
SCHEGGE DI VANGELO

Vivere in stato di grazia

Siate simili a quelli che aspettano il loro padrone quando torna dalle nozze (Lc 12, 36)

Schegge di vangelo 23_10_2018

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese; siate simili a quelli che aspettano il loro padrone quando torna dalle nozze, in modo che, quando arriva e bussa, gli aprano subito. Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità io vi dico, si stringerà le vesti ai fianchi, li farà mettere a tavola e passerà a servirli. E se, giungendo nel mezzo della notte o prima dell’alba, li troverà così, beati loro!». (Lc 12, 35-38)

Gesù ci invita a stare sempre pronti ad attenderlo. Egli infatti è Colui che è venuto, che viene e che verrà: è il Veniente. Ecco perché, anche solo per buona educazione, se aspettiamo qualcuno che deve venire, ci prepariamo per accoglierlo, tanto più dobbiamo farci trovare pronti dal Nostro Signore e Salvatore. Il modo è semplice: dobbiamo vivere abitualmente in grazia di Dio e se abbiamo commesso un peccato mortale, confessarci al più presto per recuperare la grazia perduta.