Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santa Brigida di Svezia a cura di Ermes Dovico
Cristiani Perseguitati
a cura di Anna Bono
CHIESA

Inizia i lavori la Commissione Nuovi Martiri-Testimoni della Fede

Il suo compito è redigere un catalogo di tutte le persone che dal 2000 hanno perso la vita per confessare Cristo e il suo Vangelo

Papa Francesco in vista del prossimo Giubileo del 2025 ha istituto la Commissione Nuovi Martiri-Testimoni della Fede. Avrà il compito di raccogliere in un catalogo tutte le persone che dal 2000 hanno “versato sangue per confessare Cristo e il suo Vangelo”. In una nota il Dicastero delle Cause dei Santi, sotto la cui egida opererà la Commissione, ha spiegato: “La ricognizione delle vittime cristiane e dell'offerta della vita da parte di laici, pastori, consacrati e consacrate si avvarrà dello sforzo già profuso da Fides e altre agenzie, ma anche di nuove ricerche, coadiuvate dai vescovi, dalle Congregazioni religiose e da quanti custodiscono la memoria di questi cristiani”. In una prima fase il lavoro istruttorio della Commissione, che si è riunita per la prima volta il 9 novembre, si concentrerà sui cristiani “la cui vita è stata recisa o donata in vario modo in obbedienza al Vangelo, nell'arco temporale che va dall'anno 2000 sino al presente". Attualmente sono più di 550 i testimoni dei quali si conoscono le circostanze della morte e il loro servizio alla Chiesa e al popolo di Dio. La gran parte di loro – commenta l’agenzia di stampa Fides – sono stati uccisi non durante missioni a alto rischio, ma mentre erano immersi e immerse nell’ordinarietà delle loro vite e delle loro opere apostoliche, offerte nella dimenticanza di sé e per il bene di tutti, compresi – a volte – i loro stessi carnefici.

Spesso di loro e delle circostanze della loro morte si hanno solo poche informazioni. Papa Francesco aveva annunciato l’istituzione della Commissione e illustrato le ragioni della sua decisione in una lettera del luglio 2023. “I martiri nella Chiesa – vi si legge – sono testimoni della speranza che deriva dalla fede in Cristo e incita alla vera carità. Essi hanno accompagnato in ogni epoca la vita della Chiesa e fioriscono come frutti maturi ed eccellenti della vigna del Signore anche oggi. E anche oggi la memoria dei martiri rappresenta un tesoro che la comunità cristiana è chiamata a custodire.