Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Fedele da Sigmaringen a cura di Ermes Dovico

Libertà religiosa


Tre cristiani condannati in Iran per offese all’Islam
Islam sciita

Tre cristiani condannati in Iran per offese all’Islam

La loro colpa è professare la fede cristiana, peraltro in ambito domestico, e, nel caso di due condannati, di essersi convertiti dall’Islam al Cristianesimo

 


Espulso a Mosca il parroco della chiesa dei Santi Pietro e Paolo
Federazione Russa

Espulso a Mosca il parroco della chiesa dei Santi Pietro e Paolo

Padre Vera è stato costretto a lasciare il paese con solo un preavviso di 24 ore per aver parlato di guerra a proposito di quanto sta accadendo in Ucraina


Gli integralisti indù contro la Bibbia
Induismo

Gli integralisti indù contro la Bibbia

La Clarence High School di Bangalore è accusata di indottrinare a forza gli studenti non cristiani imponendo loro lezioni sulla Bibbia

 


In Egitto massacrati tre fratelli cristiani
Islam

In Egitto massacrati tre fratelli cristiani

Dicono che sia stata una faida a muovere i sei musulmani assassini, ma le modalità dell’esecuzione fanno pensare piuttosto a un delitto motivato da odio religioso


Liberati i cristiani iraniani in carcere da tre anni
Islam

Liberati i cristiani iraniani in carcere da tre anni

Condannati per aver messo in pericolo la sicurezza dello Stato e aver diffuso il cristianesimo sionista, sono stati liberati ed è stata accolta la richiesta di revisione del processo

 


La forza della Fede in Vietnam malgrado il regime comunista
Comunismo

La forza della Fede in Vietnam malgrado il regime comunista

Benché perseguitati, i cristiani resistono alle intimidazioni, sopportano discriminazioni e abusi e si impegnano nell’annuncio della Fede ai giovani


Cristiani perseguitati in India
Induismo

Cristiani perseguitati in India

L’intolleranza nei confronti dei cristiani è alimentata dalla propaganda degli integralisti indù che denunciano casi di conversioni forzate e chiedono provvedimenti contro chi lascia l’induismo


Due suore in carcere in Nepal con l’accusa di proselitismo
Induismo

Due suore in carcere in Nepal con l’accusa di proselitismo

Sono state arrestate a settembre nella missione dove gestiscono un centro di assistenza per bambini poveri e rischiano una condanna al carcere

 


Un quadro delle persecuzioni religiose prima del Covid
RAPPORTO PEW 2019

Un quadro delle persecuzioni religiose prima del Covid

Il Pew Research Center ha pubblicato il suo rapporto sulla libertà religiosa nel mondo. I dati si riferiscono al 2019, simili a quelli rilevati nel 2018. Ben 57 Paesi impongono restrizioni "alte" o "molto alte" alla pratica religiosa. Ma non era ancora arrivato il fatidico 2020 con i suoi lockdown nazionali, occasione per la persecuzione religiosa anche in Occidente.


Continuano gli arresti di cristiani in India
Induismo

Continuano gli arresti di cristiani in India

Il Pastore pentecostale e i due fratelli fermati dalla polizia mentre distribuivano del materiale religioso sono accusati di conversioni estorte con la forza e offrendo del denaro


Pandemia, quei pretesti per colpire la fede cattolica
IL REPORT IN SPAGNA

Pandemia, quei pretesti per colpire la fede cattolica

In Spagna nel 2020, primo anno della pandemia, sono stati 45 gli episodi di violazione della libertà di culto col pretesto della salvaguardia della salute pubblica: messe sospese e interrotte, fedeli cacciati, processioni proibite o parodiate con disprezzo. L'allarme dell'Osservatorio per la libertà religiosa che ha stilato il report annuale: «È stata una nuova modalità di attacco alla fede. Il governo, tramite il Ministero degli Interni, ha mandato gli agenti in chiesa, nonostante lo stato di allarme non prevedesse la chiusura delle chiese», spiega alla Bussola Maria Garcia, presidentessa dell'ORLC. E in Italia? Ancora non ci siamo resi conto che ci sono state violazioni della libertà di culto...


Altre violenze contro i cristiani in India
Induismo

Altre violenze contro i cristiani in India

I componenti di quattro famiglie sono stati picchiati e messi in fuga, le loro abitazioni distrutte in un villaggio dopo che alle donne era stato impedito di attingere acqua al pozzo comune