Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Pier Damiani a cura di Ermes Dovico

Al shabaab


Isis

Gli al Shabaab uccidono 11 cristiani in Mozambico

I jihadisti affiliati all’Isis hanno attaccato un villaggio, hanno individuato i cristiani in base al nome e li hanno uccisi


Cristiani nel mirino dell’Isis  in Africa
Jihad

Cristiani nel mirino dell’Isis in Africa

A luglio lo Stato Islamico ha rivendicato diversi attacchi contro cristiani in Mozambico e nella Repubblica democratica del Congo

 


Il terrorismo islamico miete ancora vittime in Somalia
ATTENTATO

Il terrorismo islamico miete ancora vittime in Somalia

Esteri 02_11_2022 Anna Bono

Due autobombe esplose a Mogadiscio per mano di Al Shabaab, che dal 2006 combatte contro il governo somalo e controlla ampie regioni. Il presidente Mohamud promette che attentati simili non si verificheranno più. Ma lo aveva già fatto, invano, nel suo primo mandato e la pace e la prosperità auspicate allora dall'inviato dell'Onu sono molto lontane.


Somalia, Shabaab all'attacco. Il governo li coopta
JIHAD

Somalia, Shabaab all'attacco. Il governo li coopta

Esteri 26_08_2022 Anna Bono

Nella lunghissima guerra civile somala, il potente gruppo jihadista Al Shabaab è tornato a colpire. Ha condotto raid massicci oltre il confine etiope e ha condotto un attentato anche nel cuore della capitale Mogadiscio. Il nuovo presidente Mohamud promette di stroncare la minaccia. E al governo viene cooptato uno dei fondatori di Al Shabaab. 


Gli al Shabaab hanno decapitato un Pastore in Mozambico
Jihad

Gli al Shabaab hanno decapitato un Pastore in Mozambico

 

I jihadisti hanno rapito l’uomo, lo hanno decapitato e ne hanno portato la testa alla moglie perché la consegnasse alle autorità

 


Attentati a gogò, i jihadisti in Africa "celebrano" i Talebani
CONTINENTE NERO

Attentati a gogò, i jihadisti in Africa "celebrano" i Talebani

Esteri 25_08_2021 Anna Bono

Oggi gli americani dall'Afghanistan, domani i francesi dal Sahel: le missioni internazionali per combattere il jihadismo si ritirano, vista l'impossibilità di sostituirsi a incompetenti governi locali. E i gruppi jihadisti, in tutta l'Africa, esaltati dalla vittoria dei Talebani, lanciano una serie di attacchi violenti contro civili e militari. 


Per mettere al sicuro gli sfollati, aiutarli non basta
Emergenze umanitarie

Per mettere al sicuro gli sfollati, aiutarli non basta

La Chiesa del Mozambico avverte che assistere gli sfollati senza occuparsi anche della popolazione locale genera risentimento e ostilità contro i profughi e può provocare conflitti

 

 


Somalia, trenta anni di guerra: il fallimento di una nazione
ANNIVERSARIO

Somalia, trenta anni di guerra: il fallimento di una nazione

Esteri 01_02_2021 Anna Bono

La deposizione del dittatore Siad Barre nel gennaio 1991 avrebbe dovuto aprire una nuova era di libertà e sviluppo: invece è scoppiata una guerra fra clan che dura ancora oggi e ha favorito la crescita del terrorismo islamista degli al-Shabaab. Senza contare i miliardi di dollari in aiuti internazionali finiti nelle tasche dei “signori della guerra”.


In Somalia i leader religiosi in prima linea contro il virus
Covid-19

In Somalia i leader religiosi in prima linea contro il virus

Svipop 02_04_2020 Anna Bono

 

Imam e maestri delle madrasse, le persone di cui la popolazione si fida di più, costituiranno la “armata anti-corona” incaricata di spiegare le misure sanitarie e smentire le credenze sul virus


Un attacco in Kenya di probabile matrice jihadista
Jihad

Un attacco in Kenya di probabile matrice jihadista

Gli aggressori hanno fermato un autobus e ucciso i non residenti nella regione. Secondo l’ICC le vittime sono cristiani individuati perché incapaci di recitare la professione di fede islamica


Chiude il campo profughi di Dadaab
Somalia

Chiude il campo profughi di Dadaab

Il governo del Kenya chiede all’Unhcr e alla Somalia di predisporre in tempi brevi un programma di rimpatrio o riallocazione in paesi terzi degli oltre 200.000 rifugiati ospitati nel campo di Dadaab


Il campo di Dadaab ospita dal 1991 rifugiati provenienti dalla Somalia e da altri stati dell’Africa orientale
Kenya

Il campo di Dadaab ospita dal 1991 rifugiati provenienti dalla Somalia e da altri stati dell’Africa orientale

Aperto nel 1991 in Kenya per accogliere i somali in fuga dalla guerra, il campo di Dadaab ospita oggi quasi 250.000 rifugiati di diverse nazionalità che vivono in condizioni di crescente disagio